ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFinanza

Renovars punta a quotare i servizi per l’immobiliare

Il gruppo diversifica il business dalle agenzie alla ristrutturazione per approdare sul listino. Al momento dei 300 milioni di fatturato 270 arrivano da Facile ristrutturare

di Paola Dezza

(Eugenio Marongiu - stock.adobe.com)

2' di lettura

Il marchio più noto è quel Facile ristrutturare che ha pubblicizzato per molti mesi la riqualificazione edilizia grazie agli incentivi. Ma il gruppo Renovars cerca la strada della diversificazione nel mondo immobiliare a tutto campo con l’intento di approdare al listino principale della Borsa.

Fondato nel 2018 - nel 2014 è nata invece Facile ristrutturare -, dai due soci Giovanni Amato e Loris Cherubini, il gruppo nel 2021 ha raggiunto 300 milioni di euro di fatturato e punta ai 400 milioni per fine 2022.

Loading...

«Di quei 300 milioni ben 270 milioni arrivano proprio da Facile ristrutturare, società attiva nel settore delle ristrutturazioni d’interno con un servizio “chiavi in mano” per il cliente e che oggi è leader del settore in Italia» dice Loris Cherubini. I vertici del gruppo stanno lavorando per creare tre pilastri principali di business, affiancando il settore del Real Estate (composto da tre business unit nel settore immobiliare, delle agenzie affiliate e del design d’interni), il settore digitale composto dalle società digital Advertoo per il marketing e Comparafacile per la comparazione prezzi nel mondo delle utilities e, infine, il settore della distribuzione con Homed esign.it e Serramenti.it attive nella distribuzione di arredi, finiture e serramenti.

In tutto una decina di aziende con circa 300 dipendenti che rappresentano la fisionomia del gruppo propedeutica alla quotazione. Anche perché è vero che il governo ha confermato gli incentivi alla ristrutturazione fino al 2024, ma il business principale resta tuttora troppo legato a quel filone che se dovesse venire meno creerebbe non pochi problemi.

La crescita avviene con la costituzione di start-up, ma anche tramite acquisizioni. «L’area finanza, nel 2021, si è fortemente strutturata per provare a guardarsi intorno e sfruttare possibili operazioni di M&A in tutti i settori affini» dicono i soci.

Per avere una presenza sempre più consistente sul territorio Renovars ha scelto di aprire alcuni showroom – tre sono già attivi a Milano, Torino e Roma – dove il cliente potrà trovare tutti i servizi, dall’architetto all’agente, dal designer al mediatore per mutui. E l’espansione per esempio sul fronte agenzia immobiliare prevede di reclutare 250 agenti nel 2022. Oggi gli agenti sono cento, l’obiettivo è arrivare a 300, considerando un fisiologico turn over. Ma lavorano per il gruppo anche un network di mille architetti e 3mila imprese che operano nei cantieri.

«La realizzazione degli showroom è un importante investimento – dicono i due soci -, pensiamo che il mercato possa aiutarci. Puntiamo a renderne efficienti dieci entro il prossimo anno, compresi i tre esistenti e i tre in fase di ristrutturazione».

Il progetto Renovars, quale hub di servizi per la casa, è un concetto digital, ma il cliente continua ad avere necessità di uno spazio fisico nel quale “toccare con mano” il servizio. Pertanto l’idea del gruppo è creare una prima rete di poli commerciali dedicati alla casa. La Borsa è uno degli step della crescita. «L’idea è arrivare in Borsa entro tre anni - dice Amato -. Ma guardiamo anche all’estero. Il nostro è un modello innovativo, pertanto stiamo analizzando il prossimo Paese in cui approdare con successo».

Riproduzione riservata ©

  • Paola DezzaCaposervizio Responsabile Real Estate

    Lingue parlate: inglese, francese

    Argomenti: mercato immobiliare, architettura, finanza immobiliare, lifestyle, turismo, hotel e ospitalità

    Premi: “Key player of the italian real estate market” di Scenari Immobiliari

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati