Noleggio auto

RentCheck, l’App per verificare e certificare lo stato d'uso del veicolo noleggiato

Nasce l'applicazione per tutelare gli utenti che noleggiano auto per evitare eventuali pagamenti di danni già esistenti.

2' di lettura

Le procedure di noleggio auto prevedono un controllo approssimato, a volte nullo, in fase di consegna vettura. Al contrario in fase di restituzione l'autonoleggio opera un controllo scrupoloso del veicolo e qualora riscontri nuovi danni provvede a contestarli e addebitarli al cliente.

Come funziona l'app

Grazie ai mezzi digitali a disposizione, nasce l'applicazione RentCheck che funge da tutela a chi decide di noleggiare un'auto. Infatti, in assenza di documentazione probante il consumatore, consapevole che il danno non è di sua responsabilità, è costretto a pagare quanto ingiustamente richiesto. La relativa proposta di addebito danni da parte del noleggiatore si basa prevalentemente su quantificazione tabellare. Le tabelle danni sono un metodo di calcolo molto veloce, ma per niente preciso in quanto sono il frutto di un costo medio di riparazione e sostituzione degli elementi di diversi marchi di autovetture facenti parte dello stesso segmento. Quello che il consumatore non sa è che le compagnie di noleggio nascondono all'interno di tale calcolo altri costi, come il fermo tecnico e quello amministrativo. Inoltre, il calcolo tabellare non tiene conto del degrado e dei pre-esistenti danni all'auto che dovrebbero essere sempre certificati da un tecnico abilitato e periodicamente revisionati.

Loading...

La soluzione a tutti questi problemi è l'applicazione battezzata RentCheck App di Car Service Project, creata in cinque lingue e fruibile da tutti gli smartphone. Sostanzialmente consiste in una procedura guidata che consente al consumatore di verificare, segnare, fotografare e certificare lo stato d'uso del veicolo che sta noleggiando. Al termine della procedura viene generato un pdf certificato contenente data, ora, luogo, foto e danni che consentirà al cliente di contestare eventuali richieste di danni pre-esistenti. Nel caso in cui il danno sia stato realmente cagionato dal cliente, tramite un contact form, lo stesso potrà richiedere a Car Service Project una stima tecnica di parte, in modo da avere certezza della reale entità dei danni proposti e contestare eventuali richieste risarcitorie sovra- stimate.

I costi del servizio partono da poco più di 3 euro per un singolo check; circa 5 euro per un “pacchetto” di tre e quasi 11 euro per check illimitati in un anno.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti