bikeconomy

«Resto al Sud»: ora è possibile lavorare nel cicloturismo anche nel Meridione

BikeSquare promuove il turismo a due ruote abilitando imprenditori che vogliono investire sul settore. Dal 15 febbraio un corso di formazione gratuito

di Marco Trabucchi

default onloading pic

3' di lettura

Con la riscoperta dei territori di prossimità, la mobilità attiva e il distanziamento, il cicloturismo sembra vivere una stagione di scoperta e rinascita. Un'opportunità preziosa per il nostro territorio e una risorsa utile a mitigare la crisi che sta vivendo il settore, oltre che un'opportunità per nuove imprenditorialità legate alla valorizzazione del nostro territorio in chiave sostenibile.

Un modo di viaggiare ecologico, lento e remunerativo. Lo dicono i numeri: il trend del cicloturismo in Italia è in crescita, stimato intorno ai 5 miliardi, come indicano i dati del Rapporto 2020 Isnart-Unioncamere e Legambiente. Nel 2019 ha generato quasi 55 milioni di pernottamenti, corrispondenti al 6,1% del totale e generando una spesa complessiva di 4,7 miliardi di euro, pari al 5,6% del totale, di cui 3 miliardi generati dalla componente internazionale dei turisti. E con una spesa media giornaliera elevata, che si attesta intorno ai 75 euro per cicloturista.

Loading...

«Il turismo di massa ha fatto molti danni, ma il cicloturismo può migliorare i territori, perché disegnare gli itinerari obbliga a fare rete e sistema tra i numerosi player coinvolti nell'indotto», ha sottolineato Sebastiano Venneri di Legambiente, membro dell'Osservatorio Bike Economy e Cicloturismo.

In questo contesto di spinta arriva la proposta di BikeSquare - startup che si occupa di promuovere il cicloturismo e la mobilità ciclistica - in cerca di imprenditori e imprenditrici che vogliano investire nel cicloturismo e nel noleggio di e-bike, seguendo il modello di successo della piattaforma dedicata al noleggio di e-bike.

Imprenditori che nel sud e nel centro Italia possono beneficiare degli incentivi a fondo perduto previsti dal programma “Resto al Sud”, destinati a chi ha un'età compresa tra i 18 e i 55 anni.

Il fondo di un 1 miliardo e 250 milioni di euro sostiene la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia e nelle aree del cratere sismico del Centro Italia (Lazio, Marche, Umbria), copre fino al 100% delle spese, con un finanziamento massimo di 50.000 euro per ogni richiedente, che può arrivare fino a 200.000 euro nel caso di società composte da quattro soci.

«Vogliamo allargare la rete dei punti in cui poter noleggiare e-bike e organizzare tour alla scoperta dei territori coinvolgendo nuovi imprenditori e partner su tutto il territorio nazionale e in particolare nel Sud Italia e lungo la Ciclovia Tirrenica, 400 km di percorsi ciclabili da Ventimiglia a Roma, dove stiamo già lavorando. – spiega Massimo Infunti, Ceo di BikeSquare – Metteremo a disposizione di chi vuole avviare un'impresabici, supporto tecnico e know how, condividendo la nostra filosofia di promozione del cicloturismo e della mobilità attiva».

BikeSquare è specializzata nel cicloturismo basato su bicicletta elettrica. L'app geolocalizzata permette di visitare 29 destinazioni in Italia, Spagna e Slovenia, consigliando per ogni zona i percorsi consigliati, alla portata di tutti, da pedalare in autonomia oppure con una guida.

Lungo i percorsi sono segnalati agriturismi, cantine, ristoranti, alberghi e tutto quello che può servire al turista ciclista che vuole conoscere il territorio e fare esperienze culturali e gastronomiche.Il costo per aprire un punto di noleggio BikeSquare si aggira indicativamente dai 20.000€ ai 45.000€ e dipende dal numero e dalla tipologia di e-bike che si vogliono acquistare e dalla posizione del negozio.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti