le altre novità

Revisioni più care ma con bonus. Ribassi per le multe sopra i 250 euro

Chi ha fatto domanda per la patente nel 2020 ha un anno di tempo per sottoporsi all’esame di guida

di Maurizio Caprino

default onloading pic

2' di lettura

Revisioni dei veicoli più care, ma con un bonus compensativo per chi lo chiederà prima degli altri. Meno care, invece, le multe stradali più gravi. Inoltre, targhe “d’epoca” per i veicoli storici ed esami patente rinviati causa Covid. Sono novità in vigore dal 1°gennaio per gli utenti della strada.

La fonte principale è la legge di Bilancio 2021, che ha toccato revisioni e veicoli storici.

Loading...

La tariffa delle revisioni aumenta da 45 a 54,95 euro (più Iva). Un +22%, a 13 anni dal rincaro precedente (considerevole ma anch’esso dopo un lungo periodo di tariffe costanti). Per dare un segnale agli utenti, la legge ha creato un fondo di 4 milioni di euro all’anno, da cui attingere per erogare un «buono veicoli sicuri» di 9,95 euro (cioè pari al rincaro tariffario) «a titolo di misura compensativa» per i tre anni successivi all’entrata in vigore dell’aumento. Il buono spetta a chi fa revisionare in questi anni «il proprio veicolo e l’eventuale rimorchio». Il buono può essere riconosciuto per un solo veicolo a motore e per una sola volta. I dettagli saranno fissati da un Dm Infrastrutture-Economia.

Quanto ai veicoli di interesse storico e collezionistico, si potrà reimmatricolarli anche se cancellati dal Pra (a meno che risultino rottamati con incentivi statali) ottenendo le targhe e il libretto di circolazione della prima iscrizione al Pra o una targa del periodo storico di costruzione o di circolazione del veicolo». Saranno targhe «conformi alla grafica originale, purché la sigla alfa-numerica prescelta non sia già presente nel sistema» della Motorizzazione civile per un altro veicolo ancora circolante. Chi hagià reimmatricolato potrà ottenere la targa “d’epoca”. Il tutto pagando una cifra che sarà fissata con Dm.

L’aggiornamento biennale all’inflazione (Codice della strada, articolo 195) porta per la prima volta a un ribasso, perché l’indice Istat dei prezzi segna un -0,2% per cento Ma, per il gioco degli arrotondamenti previsto dalla norma, gli effetti si vedranno solo per le sanzioni da 250 euro in su. Come sempre, invariate le sanzioni stradali penali.

Quanto agli esami patente, con il decreto milleproroghe la durata del foglio rosa viene prolungata, dati i problemi causati dal Covid nelle sedi della Motorizzazione. Chi ha presentato domanda per la patente nel 2020 ha un anno di tempo per fare l’esame.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti