il business del calcio

Ricavi della Liga spagnola da record ma secondi agli inglesi della Premier League

di Marco Bellinazzo


default onloading pic
(Photo by Patricio Realpe/ChakanaNews)

1' di lettura

La Liga spagnola perde sul campo il dominio europeo che quest’anno è andato alle squadre inglesi della Premier league (dopo 5 anni di vittorie in Champions League, 4 del Real Madrid e 1 del Barcellona) ma i conti evidenziano una crescita

continua. L'ultimo esercizio spagnolo, relativo alla stagione 2017/18, si è chiuso infatti con ricavi pari a 4,479 miliardi di euro (il 20,6% in più rispetto all'annata precedente) riducendo il gap con il principale campionato inglese che ha fatturato 5,5 miliardi di euro nello stesso periodo. Mai negli ultimi anni il fatturato della Liga aveva avuto una tale impennata ed è chiaramente un record per il calcio spagnolo. Il tutto con un utile di 189 milioni, anche in questo caso, miglior risultato di sempre.

Il City campione d'Inghilterra, la festa in strada a Manchester

Crescita dovuta a ricavi commerciali e trasferimenti

La crescita è stata evidente sul piano dei ricavi commerciali e sui proventi dai

trasferimenti, mentre i ricavi da diritti televisivi non hanno segnalato particolari balzi in avanti poiché la Liga aveva già usufruito nel 2017 dei nuovi termini contrattuali per il triennio che si conclude nella stagione attualmente in corso. I ricavi commerciali, senza considerare i proventi pubblicitari, sono aumentati del 34,1% in un anno e ammontano a 838 milioni di euro. Più che raddoppiati, invece, i ricavi da trasferimenti dei calciatori, con poco più di un miliardo messo in cassa dai club spagnoli (+104,3%). I diritti televisivi, infine, hanno superato per la prima volta la soglia del miliardo e mezzo e dalla prossima stagione, con il nuovo contratto, è previsto un ulteriore aumento.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...