Attualita

Rifiuti, accordo Ama-sindacati: fino a 360 euro per l’aumento della produttività

Per finanziare l’intesa il Comune di Roma darà all’azienda di igiene urbana controllata dal Campidoglio 3 milioni

di Andrea Marini

Amministrative, Gualtieri: "Rifiuti e trasporti le mie priorità per Roma"

2' di lettura

Sul caos rifiuti a Roma, si completa un tassello fondamentale per attuare il piano straordinario di pulizia su cui sta spingendo il neosindaco Roberto Gualtieri, che punta a pulire la città entro Natale. Ama (l’azienda di igiene urbana al 100% del Comune di Roma) e sindacati hanno stretto un accordo in base al cui dal 22 novembre al 9 gennaio, ai lavoratori che daranno la loro disponibilità per il piano straordinario sarà riconosciuto un importo che può arrivare fino ai 360 euro lordi.

Lo stanziamento di 3 milioni

Roma Capitale ha deliberato e presentato un programma di pulizia straordinaria della città di Roma dal 1° novembre al 31 dicembre, prevedendo un finanziamento straordinario ad Ama, per la sua realizzazione, di un importo complessivo pari a 3 milioni di euro. La intesa con i sindacati prevede di utilizzare queste risorse per una premialità mensile per i lavoratori che garantiscono un tasso di presenza elevato nel tra il 22 novembre e il 9 gennaio 2022.

Loading...

Bonus a decrescere

Ai lavoratori che garantiranno la propria presenza per tutte le giornate del piano di pulizia straordinario (al netto dei riposi previsti dalle norme di legge e di contratto e delle festività infrasettimanali) sarà riconosciuto, per il periodo interessato, un importo pari a 360 euro lordi . Per i lavoratori che effettueranno o un massimo di tre giorni di assenza l’importo scenderà a 260 euro lordi, per poi calare ancora a 200 euro in caso di un massimo di cinque giorni di assenza. Le somme saranno corrisposte con il cedolino del mese di febbraio 2022.

L’ulteriore bonus

Con il pieno raggiungimento degli obiettivi fissati da Roma Capitale, relativamente a quanto di competenza di Ama, nel piano straordinario di pulizia, con la mensilità di marzo potrà essere liquidato un premio aggiuntivo finanziato con la rimanenza dei 3 milioni stanziati. Importo che verrà distribuito tra i lavoratori interessati in maniera proporzionale all’effettiva presenza resa nei mesi di novembre, dicembre e gennaio.

Le condizioni per il premio aggiuntivo

Il premio aggiuntivo verrà riconosciuto qualora nel periodo considerato oltre alla totale pulizia di tutte le strade principali di Roma, alla rimozione di tutti i rifiuti rimasti a terra attorno ai cassonetti, alla igienizzazione degli stessi e alla rimozione delle discariche abusive ai lati delle strade, si registri una riduzione del tasso di assenza per malattia di almeno il 10% (almeno nei mesi di dicembre e gennaio) rispetto alla percentuale registrata nei mesi di settembre e ottobre 2021 (nel secondo trimestre 2021 il tasso di assenza in Ama è stato del 14,7%).

Sindacati soddisfatti

«Abbiamo siglato con Ama un accordo finalizzato alla buona riuscita del piano di pulizia straordinario per Roma, finalizzato a restituire, in un primo momento, il decoro che la Capitale merita. Tenendo conto della carenza di organico e delle mancanze strutturali che caratterizzano Ama, l'intesa prevede un meccanismo premiale e incentivante per i lavoratori. Adesso lavoreremo per il Patto per il decoro, ovvero per trovare soluzione alle problematiche strutturali della gestione dei rifiuti nella Capitale», hanno commentato il segretario generale della Fit-Cisl del Lazio, Marino Masucci, e il coordinatore Igiene Ambientale della Fit-Cisl del Lazio, Massimiliano Gualandri.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti