stati uniti

Riforma Obamacare, via libera anche al Senato (per un solo voto)

di Redazione Online

(REUTERS)

1' di lettura

Con il voto determinate del vicepresidente Mike Pence, il Senato degli Stati Uniti raggiunge la maggioranza necessaria di 51 «sì» per dare il via all’iter necessario alla riforma di Obamacare, aprendo quindi il dibattito in aula.

Il presidente Donald Trump ha espresso la sua grande soddisfazione, ringraziando in particolare il senatore John McCain tornato a Washington per votare in aula, interrompendo così la sua convalescenza dopo che gli è stato diagnosticato un cancro al cervello. Trump non ha mancato tuttavia di rammaricarsi del fatto che il via libera al dibattito su Obamacare sia passato senza nemmeno un voto del partito democratico: «Èun peccato», ha detto.

Loading...

Anche se è ancora presto per capire quale proposta verrà avanzata in Senato, Trump ha detto che preferisce ancora la soluzione originaria: ossia quella di abrogare e sostuire l’Obamacare allo stesso tempo. Abrogare la riforma di Obama senza un sostituto rischia tuttavia di lasciare scoperte milioni di persone: «Sono sempre preoccupato di questo», ha detto il presidente.

In maggio la Camera americana aveva approvato di strettissima misura la proposta di legge che cancella e sostituisce Obamacare. Un voto che aveva consegnato una sofferta vittoria al presidente Donald Trump e ai leader repubblicani, i quali nelle scorse settimane avevano fallito per ben due volte il test del primo passaggio di una riforma promessa ormai da sette anni e ribadita durante la campagna elettorale.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti