ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTurismo

Rinasce a Genova la Città dei bambini chiusa con la pandemia

Nuova location all’Acquario per la struttura, con un investimento di 5 milioni di Costa Edutainment e Porto Antico

di Raoul de Forcade

3' di lettura

Costa Edutainment (la società che gestisce, tra l’altro, l’Acquario di Genova) “salva”, insieme alla società Porto Antico, la Città dei bambini e dei ragazzi, struttura creata per giocare e apprendere al tempo stesso nel 1997 che, dopo un iniziale successo e un successivo lento declino, aveva chiuso definitivamente i battenti con con la pandemia.

Ora la Città, che in precedenza era allestita nei Magazzini del cotone del porto antico di Genova, rinasce con una nuova location: proprio sotto l’Acquario negli spazi dove, in precedenza, c’era una galleria commerciale. L’investimento per la realizzazione della struttura è di è di quasi 5 milioni di euro, equamente ripartiti tra i due partner Porto Antico e Costa Edutainment.

Loading...

Quest’ultima, che ha in gestione la nuova struttura fino al 2036, si avvale della collaborazione di Solidarietà e Lavoro società cooperativa sociale onlus, realtà che da 29 anni l’affianca per i servizi di biglietteria, accoglienza ed assistenza agli ospiti dell’Acquario di Genova. Lo staff della Cooperativa si occupa dell'accoglienza e assistenza visitatori, dei laboratori didattici e delle animazioni.

Aperta al pubblico

La Città, che apre al pubblico venerdì 2 dicembre, è stata inaugurata nell’ambito delle iniziative che celebrano i 30 anni dalla nascita dell’area Area Porto Antico, si presenta, in una veste completamente rinnovata, come il primo experience museum dedicato ai cinque sensi in Italia.A disposizione di bambini e i ragazzi da 2 a 12 anni ci sono 2mila metri quadrati di spazio espositivo, con accesso indipendente rispetto all'Acquario e con oltre 40 exhibit dove, insieme a genitori o altri adulti accompagnatori, possono compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta di sé e del mondo attraverso l’esperienza diretta.

Costa Edutainment e Porto Antico hanno affidato la progettazione, la produzione e la direzione artistica dell’experience museum a Filmmaster Events, azienda italiana specializzata nell’ideazione e nella produzione di grandi eventi, live show e cerimonie (con oltre 40 anni di storia alle spalle), che è stata partner del progetto per la Città dei bambini e dei ragazzi fin dalla definizione del suo nuovo concept.

La nuova Città dei bambini e dei ragazzi

La nuova Città dei bambini e dei ragazzi

Photogallery17 foto

Visualizza

Aree per tutte le età

All’interno della struttura, un'intera area - Splash - è espressamente dedicata alla fascia 2-4 anni come luogo protetto dove muoversi e imparare divertendosi in libertà. Altre quattro aree dedicate ai sensi - una sala per l’udito, una per il tatto, una per gusto e olfatto e una per la vista - propongono installazioni adatte a tutti, bambini, ragazzi e adulti, con vari gradi di complessità e obiettivi di apprendimento a seconda della fascia di età dei fruitori.

Le installazioni, a seconda del tema presentato, propongono una fruizione singola, a coppie o a piccoli gruppi. Sono inoltre presenti un’area didattica, dove si possono svolgere i laboratori per le scuole, e un’area dedicata a feste di compleanno ed eventi privati.

L'apertura della nuova struttura avviene a 25 anni dalla nascita della prima Città dei bambini e dei ragazzi, inaugurata nel 1997 grazie alla collaborazione con la Cité des Enfants del parco tecnologico La Villette- Cité des Sciences et de l’Industrie di Parigi. Allora la struttura costituì il primo caso in Italia di Children’s Museum, al quale gli altri esempi italiani si sono ispirati.

La Città è stata gestita da Costa Edutainment fino al 2014, poi è passata alla gestione di Porto Antico che l’ha affidata al Festival della scienza. L’arrivo della pandemia ha poi portato alla chiusura della struttura che già mostrava segni di sofferenza da qualche anno.

Investimento per Genova

«L’apertura della nuova Città dei bambini e dei ragazzi - afferma Beppe Costa, presidente di Costa Edutainment - è un importante investimento che vede due soggetti privati impegnarsi per offrire una nuova struttura permanente alla città e che, per Costa Edutainment, si inserisce in un impegno continuativo, anche economico, che da sempre portiamo avanti affinché Genova sia sempre attrattiva e innovativa».

«Questa apertura - aggiunge il presidente della Porto Antico di Genova, Mauro Ferrando - scandisce uno dei momenti più importanti dei festeggiamenti per il 30° anniversario del porto antico. Si tratta di un investimento strategico per rendere questa magnifica area ancora più viva, attrattiva e in linea con i nostri tempi».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti