OGGETTI DEL DESIDERIO

Ripartire dal foglio bianco: l'assoluta novità della Bmw iX

Un suv full-electric che è un concentrato di tecnologia. Una su tutti: i sistemi di guida semi-autonoma e la connettività 5G. Il nuovo gioiello della casa bavarese sarà sulle strade a fine 2021

di Massimo Mambretti

La Bmw iX.

3' di lettura

Per la iX è perfettamente adeguato dire che è il frutto di un progetto partito dal classico foglio bianco. Infatti, niente lega il nuovo suv ad altre Bmw. Quindi, è un vero manifesto tecnologico che spazia dallo stile all'elettrificazione, dalla produzione ai dispositivi di assistenza alla guida e di sicurezza, dalla connettività a ciò che esalta la gradevolezza della vita a bordo.

La iX apre la nuova era della Bmw e arriverà sulle strade dalla fine del 2021. Nuova è innanzitutto la linea. Per dimensioni è assimilabile a una X5, sebbene con un profilo più sfuggente destinato ad avvantaggiare l'efficienza aerodinamica, ma ha un aspetto robusto e una grande pulizia del design. Il look minimalista è definito in maniera tale da integrare armoniosamente gli elementi che supportano la guida. L'elemento più eclatante è la mascherina over-size. La taglia esagerata è giustificata dal fatto che, in realtà, è un pannello che accoglie radar, telecamere e lidar destinati a supportare la guida semi-autonoma di Livello 3. Anche la presentazione dell'abitacolo è figlia di questa filosofia e dell'assistenza alla guida. Infatti, l'ambiente, che ospita cinque persone, è arredato in maniera lussuosa, ma in modo da integrare armoniosamente tutte le tecnologie di bordo, da privilegiare la funzionalità e il benessere dei passeggeri. Di qui il grande widescreen curvo della nuova generazione del sistema operativo Bmw (formato da un display da 12,3” per la strumentazione, da uno 14,9 per l'infotainmenti e da uno da 2,5” per la climatizzazione) che è orientato verso chi guida, il volante esagonale destinato a suggerire l'esatta posizione delle ruote durante la marcia semi-automatizzata (così da agevolare l'immediatezza dell'azione quando chi guida deve riprendere in mano la situazione) e la configurazione della consolle centrale. Infatti, ospita il bilanciere che sostituisce la leva del cambio e gli interruttori dei servizi tutti a sfioramento. Touch anche il controller del sistema d'infotainment, che integra lo standard 5G.

Loading...

Tante le innovazioni, a partire dall'architettura space-frame che è tutta nuova, realizzata in alluminio e fibra di carbonio. A questa piattaforma sono ancorati due motori elettrici che sviluppano una potenza complessiva che arriva a 500 cavalli, promettono di spingere la iX sino a 100 all'ora in meno di 5” formando anche il sistema di trazione integrale. Ma non è tutto perché il powertrain è un'evoluzione del sistema elettrico Bmw di quinta generazione, dato che nei motori è assai scarsa la presenza di “terre rare”, a tutto vantaggio della reperibilità di queste componenti e del contenimento dei costi. Il pacco batterie da oltre 100 kWh che promette un'autonomia di oltre 600 chilometri è collocato sotto al pavimento dell'abitacolo, è ad alta densità ed è altamente riciclabile. Il sistema di ricarica può interagire anche con centraline superfast da 200 kW, permettendo di un rifornimento sino all'80% in 40 minuti. Invece, utilizzando un'assai più diffusa wallbox occorrono 11 ore per una ricarica completa.

Molto interessante anche l'adozione dello standard 5G. La tecnologia assicura una connettività assai estesa, si prefigge di avvantaggiare lo scambio d'informazioni con le altre auto e le infrastrutture (quando queste saranno realmente predisposte a questo scopo) e, quindi, è un tassello portante della più estrema interpretazione della guida semi-autonoma di Livello 3. Una tecnologia che sulla iX è supportata anche da una rete elettronica molto avanzata per ottimizzare il comportamento e la gestione della vettura.

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti