infrastrutture

Risiko delle nomine alle Autorità portuali mentre calano i traffici marittimi

Lo scalo di Genova segna -14,2% delle merci rispetto al 2020 e -4,9% di container. Tra nomine, conferme e avvicendamenti,si delinea la nuova mappa dei porti italiani

di Raoul de Forcade

3' di lettura

Lemergenza Covidi-19 ha portato, per la prima volta in 40 anni (se si esclude la contrazione del 2009 col default globale), a una diminuzione dei traffici marittimi mondiali, che Clarkson Research ha stimato, per il 2020, in un -10% del volume globale rispetto al 2019. Non fanno eccezione i porti italiani, dove peraltro è in corso il risiko delle nomine in diverse Autorità di sistema portuale, i cui presidenti hanno mandati in scadenza.

Il sistema portuale del Mar Ligure Occidentale, che comprende Genova, principale scalo nazionale, e dove è stato confermato, per un secondo mandato il presidente Paolo Emilio Signorini, ha registrato nel 2020, in tonnellate di merci movimentate, -14,2% rispetto al 2019. La riduzione ha coinvolto tutte le tipologie di traffico dell’Asp, dai container (-4,9%), al convenzionale (-13,5%), fino alle rinfuse solide, che chiudono l’anno con la contrazione maggiore: 30,5%.

Loading...

Se si scende lungo la penisola, presso l'Adsp della Spezia e Carrara, a fine dicembre è stata firmata, dal ministero dei Trasporti, la nomina a presidente di Mario Sommariva, già segretario generale dell’Adsp di Trieste, che sostituisce l’uscente Carla Roncallo.

A Livorno è in scadenza il presidente dell’Adsp del Tirreno settentrionale, Stefano Corsini, e si prepara a sostituirlo Luciano Guerrieri (già presidente dell’Autorità portuale di Piombino, cancellata dall’ultima riforma dei porti), che ha già ottenuto il via libera delle commissioni trasporti di Camera e Senato.

A Civitavecchia (Adsp del Mar Tirreno centro settentrionale) a dicembre è arrivato Pino Musolino (già presidente dell’Adsp di Venezia), in sostituzione di Francesco Maria di Majo, giunto a fine mandato.

A Napoli l’avvicendamento più recente: Andrea Annunziata (finora alla guida del porto di Catania e, prima ancora, al vertice di quello di Salerno) è appena divenuto presidente dell’Adsp del Tirreno centrale, succedendo a Pietro Spirito.

A Gioia Tauro, invece, unica Autorità portuale a non essersi ancora trasformata in Adsp, resta il commissario Andrea Agostinelli, ormai da anni alla guida del porto.

Sbarcando in Sicilia, a Messina, all’Adsp dello Stretto, nata solo nel 2018 come 16° Autorità di sistema, è in carica dal 2019 Mario Mega.

A Palermo resta presidente dell’Adsp del Mar di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti (già allal guida di Civitavecchia), il cui primo mandato scade a giugno del 2021. Mentre a Catania, l’Adsp del Mare di Sicilia orientale è attualmente orfana di presidente (Annunziata, come si è visto, è andato a Napoli) e si attende una nomina nelle prossime ore.

A Taranto, Sergio Prete è stato confermato alla guida dell’Adsp del Mar Ionio, mentre all’Adsp dell’Adriatico meridionale (Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta, Monopoli) il mandato del presidente Ugo Patroni Griffi scadrà ad aprile.

Ad Ancona è scaduto il primo mandato del presidente dell’Adsp dell’Adriatico centrale, Rodolfo Giampieri, il quale si trova in regime di proroga, in attesa di sapere se sarà riconfermato. A Ravenna (Adsp dell’Adriatico centro settentrionale), è stato confermato per il secondo mandato Daniele Rossi, presidente anche di Assoporti.

A Venezia, invece, dopo la chiusura della presidenza Musolino (andato, come si è visto a Civitavecchia) è entrata in carica, in qualità di commissario straordinario dell'Adsp dell'Adriatico settentrionale, Cinzia Zincone, provveditore interregionale, nonché una delle figure chiave nella gestione del Mose. Alla guida del porto di Trieste (Adsp dell’Adriatico orientale) è stato confermato, per un altro mandato, Zeno D’Agostino.

Infine, tornando sul Tirreno, Massimo Deiana è in carica quale presidente dell’Adsp del mare di Sardegna: il suo mandato scade a giugno.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti