ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùintervista

Risparmio, Mediolanum in campo: «Pronti a valutare aggregazioni»

L’amministratore delegato Massimo Doris: «Quando si presenterà la possibilità di acquisire una rete la considereremo» - «Siamo stati poco colpiti dal caso H20: l'esposizione è solo di 240-250 milioni»

di Maximilian Cellino


default onloading pic

2' di lettura

«Quando si presenterà la possibilità di acquisire una rete di promotori in Italia ci siederemo al tavolo e la valuteremo». Massimo Doris non esita e abbandona per un momento l'atteggiamento abitualmente prudente per aprire la strada a un'ipotetica operazione straordinaria nell'ambito del settore del risparmio gestito italiano dove la Banca Mediolanum che guida dal 2008 intende «giocare il ruolo di aggregatore».

In un colloquio a tutto campo con Il Sole 24 Ore, Doris tiene certo a chiarire come «il nostro obiettivo principale resti la crescita organica e su questa strada intendiamo continuare». L'idea dell'espansione si fa però probabilmente spazio in un'industria in pieno fermento e dove «crescere è importante perché occorre effettuare investimenti continui e la dimensione aiuta».

Avete qualche dossier allo studio?
Sul tavolo ne sono passati diversi, anche di recente, ma al momento non c'è niente di concreto. I progetti che ci sottopongono con regolarità le banche d'affari sono sulla carta, poi occorre capire quanto siano realizzabili.

È una questione di prezzo?
Le valutazioni sono importanti, ma non sono tutto. In passato abbiamo detto no ai progetti che ci avevano sottoposto per motivi diversi, non ultimo il fatto che eravamo condizionati dalla controversia con il fisco riguardante la controllata irlandese e che adesso però abbiamo risolto. Quelle presenti sul mercato italiano - mi riferisco a Banca Generali, Fineco, Fideuram e Allianz Bank - sono ottime reti e hanno caratteristiche diverse, tutte potenzialmente appetibili per noi. Se me le dovessero proporre le considererei di sicuro, ma occorre che si verifichi una condizione essenziale, oltre al prezzo.

L’intervista completa è sul Sole 24 Ore in edicola.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...