Risparmio

Dossier Nove consigli operativi per dare più valore all’abitazione

  • Abbonati
  • Accedi
    Dossier | N. 3 articoliReal estate: nuovi segnali dal mercato immobiliare

    Nove consigli operativi per dare più valore all’abitazione

    Ci sono degli accorgimenti importanti, ma anche apparentemente minimi che possono valorizzare un immobile. Chi decide di acquistare una casa o chi intende venderla ha lo stesso obiettivo: farlo nel migliore dei modi.
    Non tutti però sanno come muoversi quando arriva il momento.
    Per questo motivo Plus24 ha chiesto a un esperto di riassumere in nove punti chiave gli aspetti da non trascurare: si tratta di Paola Bonfante architetto dello studio Bdgs Architetti Associati di Milano.

    1. Efficienza energetica: tra comfort e risparmi
    Tra le varie migliorie che possono valorizzare l'abitazione ci sono quelle che aumentano l'efficienza energetica e comfort termico. Ecco gli esempi principali: gli infissi nuovi, l'impianto di aria condizionata con deumidificazione, meglio se in pompa da calore (impianto canalizzato) e gli scaldabagni. La tendenza è affrancarsi dalla fornitura del gas attraverso l'istallazione di piastre a induzione in cucina e scaldabagni elettrici per la produzione di acqua calda.

    2. L’impianto di riscaldamento : occhio alla caldaia
    Una particolare attenzione merita il capitolo relativo all'impianto di riscaldamento, una delle voci di spesa che più pesano nel costo totale della casa. L'ideale è che sia autonomo in modo da essere utilizzato in base alle esigenze che variano da individuo a individuo. I nuovi sistemi, la cui istallazione beneficia degli incentivi fiscali (50%), prevedono impianti radianti a pavimento tramite serpentine con circolo di acqua a bassa temperantura che possono fungere anche da pannelli rinfrescanti /deumidificanti nella stagione calda.

    3. La comodità della domotica: l’aiuto della tecnologia
    L'ultima frontiera per massimizzare la comodità dell'abitazione è rappresentata sicuramente dagli impianti domotici che prevedono il controllo remoto del funzionamento degli impianti, come per esempio l'accensione abbassamento impianto di riscaldamento o aria condizionata, il controllo del sistema di allarme per finire con quelli relativi all' elettrificazione delle tapparelle magari sezionate in zona giorno /notte. Importante anche il videocitofono.

    4. Il fascino del terrazzo: meglio l'aria aperta del box
    Un'altra caratteristica che condiziona non poco chi decide di acquistare un immobile è anche la presenza di un balcone ampio o, meglio ancora, di un terrazzo. La possibilità di avere uno spazio all'aria aperta dove dedicarsi per esempio alla cura delle piante o più semplicemente avere la possibilità di stare all'esterno quando la stagione lo permette è un esigenza crescente.
    Il terrazzo attira più che avere un box di pertinenza, complice anche l'avvento del car o del bike sharing soprattutto nelle grandi città.

    5. L’organizzazione degli spazi: la struttura interna
    La tendenza ad arredare le nuove abitazioni in maniera piuttosto essenziale rende ancora più importante il ruolo degli spazi “nascosti” dove poter mettere le cose che servono. Per questa ragione le cantine ampie o i soppalchi utilizzabili come rispostigli, o l'angolo lavanderia sono sempre più richiesti, così come le dispense o i piccoli tradizionali rispostigli. La cabina armadio, poi, sta sempre più prendendo piede ed è ormai diventata un must quasi irrinunciabile.

    6. L’importanza della zona: la comodità è un valore
    Non è detto che siano soltanto le zone centrali quelle che attraggono di più.
    Anche le parti un po' più decentrate possono acquisire molto valore soprattutto se sono posizionate in maniera strategica rispetto alla rete dei trasporti (metropolitana, bus, tram), alle scuole, alle facoltà universitarie e ai servizi in genere (supermercati, negozi, ospedali e così via).

    7. Quanto conta il verde: spazio per i più piccoli
    Anche il verde è un fattore che incide molto nella valutazione di un immobile, soprattutto nelle grandi città. Se una casa è in prossimità di un parco o di un giardino o più semplicemente è ubicata in un'area ricca di alberi, va da sè che per chi acquista è un fattore non di poco conto, soprattutto se ha dei bambini piccoli oppure dei cani.

    8. Dal marmo al parquet cosa scegliere : le finiture
    Ovviamente anche le finiture fanno il prezzo, anche se oggi si possono ottenere ottimi risultati senza spendere una follia, sopratutto su case medio piccole, le più gettonate sul mercato sia per quanto riguarda le compravendite sia destinate ai contratti brevi. Per esempio fa la differenza un apparecchio elettronico che comanda la serratura della porta di ingresso da remoto generando in codice nuovo ogni volta che viene richiesto oppure la tradizionale porta blindata .

    9. Meglio stare lontani dalla movida: rumore e traffico
    La scelta di un immobile è condizionata anche da un'altra variabile che nel tempo è diventata sempre più importante, vale a dire la vicinanza o meno a locali notturni.
    Il rumore e i disagi legati alla presenza di tante persone possono rappresentare un grande problema, non solo per l'inquinamento acustico, ma anche per il traffico, la difficoltà a trovare parcheggio, il rischio che la zona possa essere mal frequentata o che sia poco pulita .

    © Riproduzione riservata