AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùla holding della famiglia pesenti

Risveglio Italmobiliare, titolo a forte sconto rispetto a valore degli asset

di Andrea Fontana

default onloading pic
(FOTOGRAMMA)

2' di lettura

Il solo 2018 è stato segnato dalle operazioni Caffè Borbone, Iseo Serrature e Autogas(finalizzato ieri) e dalla trattativa, poi sfumata, sul gruppo Ferrarini, ma in Borsa il titoloItalmobiliare- che a gennaio di un anno fa stava avvicinando i massimi sfiorando i 25 euro - ha perso progressivamente terreno scendendo anche sotto quota 19 a dicembre: all'indomani della formalizzazione dell'ingresso in Autogas, le quotazioni rimbalzano di oltre il 3% e gli analisti di Equita Sim scommettono sulla "nuova" Italmobiliare con raccomandazione "buy" e target di prezzo a 24,4 euro. La casa di investimenti guarda in particolare alla netta trasformazione della holding della famiglia Pesenti negli ultimi tre anni: da cassaforte della partecipazione di controllo in Italcementi, poi venduta a Heidelberg, a operatore attivo sulle pmi in un ottica di lungo termine. In Borsa, visto il suo status di holding, Italmobiliare tratta a uno sconto sul valore netto degli asset (Nav) che al 30 settembre era calcolato dalla società pari al 38,5% (al netto delle azioni proprie) e che sostanzialmente si è tenuto sugli stessi livelli. Secondo Equita, proprio lo sconto elevato sul Nav, la potenza di fuoco (oltre 500 milioni) a disposizione per nuovi investimenti e eventuali operazioni di acquisto di azioni proprie e le prospettive di crescita degli asset in portafoglio (in primis Caffé Borbone) sono ragioni valide per puntare sul recupero del titolo.

Autogas l'ultima operazione: 60mln per il 27% nel gruppo del Gpl
Proprio ieri è stata formalizzata l'ultima operazione di investimento di Italmobiliare che è così arrivata a detenere il 27% di Autogas, gruppo genovese del settore Gpl che attraverso l'acquisto di Lampogas sta creando un polo con 500 milioni di euro di fatturato. L'intervento di Italmobiliare è stato di 60 milioni di euro. A ottobre invece la holding era entrata con il 40% in Iseo Serrature che nel 2017 ha fatturato 145 milioni di euro. Le partecipazioni finanziarie più significative di Italmobiliare sono quelle di Heidelberg Cement, di cui ha il 2,5%, e quella di Mediobanca (di cui ha lo 0,98%). Nel corso del 2018 entrambi i titoli, quotati rispettivamente a Francoforte e a Milano, hanno accusato significative flessioni.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...