Strategie

Rivoluzione e-mobility per il gruppo Volkswagen

Il gruppo di Wolsburg accelera nel processo di decarbonizzazione della sua gamma. Previsti investimenti per 159 miliardi e nuove piattaforme modulari per le Bev di tutti i marchi

di Massimo Mambretti

Architetture condivise .Il nuovo van elettrico ID.Buzz che ricalca le linee del famoso «Bulli» T1 amato dagli hippie californiani.

3' di lettura

L’accelerazione del gruppo Volkswagen nell’e-mobility diventa ancora più incisiva, grazie alla rimodulazione degli investimenti del piano industriale che arriva al 2026. L’impegno è salito a 159 miliardi di euro ed è destinato al rinnovamento di impianti produttivi, a realizzare gigafactory, alla guida autonoma e alla digitalizzazione per arrivare in fretta ad attestare la produzione di vetture elettriche al 25% di quella totale. L’obiettivo implica ovviamente anche lo sviluppo di nuove architetture per i modelli elettrici. Oggi, il gioco si basa sull’evoluzione del pianale Mlb Evo, sullo skateboard Meb per i modelli elettrici di taglia compatta di tutti i marchi del gruppo e “venduto” anche a Ford e su quello J1, sviluppato e usato solo da Audi e Porsche. C’è, poi, la piattaforma Ppe anch’essa sviluppata congiuntamente dai due marchi, che debutterà con le Audi A6 e-tron per poi sostenere le nuove generazioni delle Porsche Macan e Panamera. Per accelerare la corsa all’elettrificazione il gruppo Volkswagen rivoluzionerà, però, le carte con l’architettura Ssp (scalable systems platform) che sostituirà tutte quelle citate tranne la J1 e l’Artemis, per i modelli premium di grosse dimensioni. Quest’ultima sarà sviluppata solo da Audi.

Per quanto riguarda Volkswagen nella famiglia elettrica Id arriva il Buzz, interpretazione in chiave 21esimo secolo del mitico van Bulli. L’Id.Buzz si basa sull’architettura Meb come le altre Id ed è lungo 4,71 metri, largo 1,98 metri e alto 1,93 metri. L’Id.Buzz esordisce con la versione con un interno per cinque persone arredato sulla falsariga di quello delle Id.3 e 4, offrendo una zona di carico che va da 1.121 a 2.205 litri. Più avanti arriveranno le varianti a sei e a sette posti e passo lungo. Il powertrain sviluppa 204 cavalli ed è alimentato da una batteria da 82 kWh, ma non è ancora nota l’autonomia. Sulla stessa architettura si baserà anche la prossima Volkswagen elettrica, cioè la berlina per ora nota come Aero anticipata dalla concept Id.Vizzion che sarà svelata ad aprile, ma venduta nella seconda metà del 2023 a partire dalla Cina. La Passat in formato Bev promette un’autonomia di 700 chilometri.

Loading...

La stessa percorrenza è annunciata anche per l’Audi A6 Avant e-tron concept, basata sulla piattaforma Ppe come l’omonima berlina svelata lo scorso anno e per l’annunciato suv Q6. La station wagon elettrica diventerà un modello di serie nel 2023. Questa Avant grazie alla versatilità offerta dall’architettura Ppe e alla lunghezza di 4,96 metri offre la funzionalità che ci si attende da una famigliare di grossa taglia. L’A6 Avant e-tron sarà in versione mono e bimotore a trazione integrale elettrificata e con tecnologie avanzate. Fra queste c’è la tensione a 800 V della batteria da 100 kWh, che consente di ricaricare dal 5 all’80% in meno di 25 minuti da impianti da 270 kW. Audi quest’anno presenterà anche l’aggiornamento del del suv e-tron sempre basato sul pianale Mlb Evo, ma che potrebbe cambiare nome: Q8 e-tron.

la Skoda Enyaq iV Coupé

Anche Skoda aumenta l’offerta di modelli elettrici con la versione Coupé del suv compatto Enyaq iV, che poggia sulla piattaforma Meb. Simile alla versione già in vendita, questo modello è proposto nelle varianti monomotore 60 con 179 cavalli e 80 con 204 cavalli, oltre che in quelle bimotore a trazione integrale elettrica 80x con 265 cavalli e la Rs da 299.

Nel mondo della sportività elettrica anche Cupra è pronta ad affiancare alla berlina Born il suv-coupé compatto Tavascan, che sarà svelato nel 2022 e venduto nel 2023 con un powertrain da 306 cavalli e con la trazione integrale elettrificata.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti