Video sfilate

Roberto Cavalli torna ai jeans zebrati, così Puglisi rilancia la moda uomo

Presentata fuori calendario la collezione per la primavera/estate 2022 con evidenti riferimenti ai primi anni duemila, apogeo del marchio

di Angelo Flaccavento

1' di lettura

Nel dibattito estetico sulla mascolinità attualmente in corso, tra languori e glam rock di risulta, mancava forse un po' di testosterone. Un po' di sbruffoneria, che certo non disdegna un nutrito armamentario di animalier, pance scoperte, decorazioni ed eccessi più facilmente associati al mondo femminile.

Se ne fa portavoce Fausto Puglisi, che immagina l'uomo di Roberto Cavalli come uno zarro senza freni e senza inibizioni; un tipaccio di periferia che incede felino e minaccioso con i jeans zebrati, zanne pendenti come ninnoli, shorts da boxeur e stivaloni paramilitari.

Loading...

Sceglie addirittura Mike Tyson per incarnare cotanta visione nel video con il quale la maison Cavalli ha svelato, fuori calendario, la collezione uomo per la primavera/estate 2022. Il riferimento ai primi anni duemila, apogeo del marchio, è evidente, così come la ventata di Prodigy nel video, ma la ricetta funziona e si apprezza.

È una proposta non certo sconvolgente per novità, ma intelligente per tempismo: si inserisce nel vuoto lasciato da Riccardo Tisci con Givenchy, dando una smaltata di glamour allo streetwear senza giocare alla periferia d'autore. La “tamarraggine”, sembra ricordarci Puglisi, è una condizione dello spirito, e vivadio chi la celebra. Perché poi, con l'indimenticato Franco Moschino, il buon gusto non esiste.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti