Distretti

Roberto Coin globetrotter, in mille negozi di 60 Paesi

di Barbara Ganz

3' di lettura

Tre leggende: la prima legata al mondo dell’antico Egitto e ai suoi faraoni, in cui il rubino era considerato una sorta di amuleto che, messo a contatto con la pelle, garantiva eterno amore, eterna gioia ed eterna salute; la seconda leggenda narra di guerrieri birmani e di come indossavano questa gemma preziosa a contatto con la pelle per sconfiggere le ferite e la morte in battaglia; infine, la terza, un vecchio mito indù che considera i rubini come i preziosi frutti di Kalpa, sacro albero dei desideri e della speranza.

Nasce così, da testi antichi e passione per la ricerca, la firma di Roberto Coin, che nel 1996 – con il lancio della collezione Appassionata - celebrò non soltanto l’inizio della storia del brand, ma anche di questa particolare firma, un piccolo rubino con tutta la sua storia, incastonato per la prima volta all’interno dei gioielli della collezione. Oggi l’azienda, con base a Vicenza nel pieno del distretto orafo, ha 294 dipendenti; l’ultimo fatturato della Spa (al 31 ottobre 2021) supera i 49 milioni, con una quota di export del 97,9%: i principali mercati sono Stati Uniti, Emirati Arabi, Francia, Qatar, Svizzera e Gran Bretagna.

Loading...

Le utlime collezioni protagoniste sono Art Deco, Love in Verona, Princess, Princess Flower, Venetian Princess e Rock and Diamonds. «L’istinto di dare vita a qualcosa di nuovo porta Roberto Coin a lanciare ogni anno circa cinque collezioni complete, capaci di soddisfare le molteplici esigenze dei mercati internazionali - spiegano in azienda -. Collezioni che si possono trovare in oltre mille boutique distribuite in 60 Paesi, e tutte ambasciatrici di un messaggio preciso: offrire a ogni donna l’opportunità di possedere un gioiello originale, lontano dall’omologazione e in grado di esaltare le qualità sia estetiche che caratteriali che rendono una persona unica chi le indossa».

Alla ricerca costante di nuove fonti di ispirazione, Roberto Coin rende le sue creazioni come il risultato di un percorso, un viaggio attraverso le culture e le loro contaminazioni, la natura e i suoi paesaggi, in un perfetto equilibrio tra passato e futuro. Sono poi le mani degli artigiani italiani, custodi delle antiche tradizioni, a dare una forma all’immaginazione di Roberto Coin creando vere e proprie opere d’arte in miniatura.

Lusso e bellezza si accompagnano alla responsabilità sociale: l’imprenditore è stato chiamato già nel 2010 al padiglione delle Nazioni Unite a Shanghai a parlare della responsabilità del lusso come auspicabile futuro dell’industria del gioiello, e da lì sono seguiti molti altri interventi ufficiali sull’etica del brand, dall’Università di Ginevra alla Conferenza Internazionale sul Diamante di Dubai. Roberto Coin è nel Board of Director del World Diamond Council, organo che insieme alle Nazioni Unite è fondatore del Kimberley Process: tutti i diamanti utilizzati nelle creazioni del brand sono certificati con garanzia di provenienza da zone conflict free. Inoltre l’imprenditore si distingue in modo concreto anche per l’impegno affinché i suoi gioielli non integrino nella filiera produttiva oro che violi i diritti umani. Ancora, Coin è membro del Responsible Jewellery Council (RJC), l’organizzazione che stabilisce standard di comportamento, istituita al fine di promuovere pratiche responsabili – etiche, sociali, ambientali e riguardanti i diritti umani – in tutta la catena di approvvigionamento dei diamanti, dell’oro e dei metalli appartenenti al gruppo del platino. Infine è membro di CIBJO, The World Jewellery Confederation.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti