primati

Rolex non smette di migliorare i suoi best e long seller

di Paco Guarnaccia

default onloading pic
(©Rolex)


3' di lettura

Secondo le stime dell’ultimo report sul mercato degli orologi svizzeri realizzato da Morgan Stanley in collaborazione con LuxeConsul in riferimento al 2019, tra tutti i marchi, Rolex è in assoluto, e per distacco, il primo, con una quota del mercato mondiale pari al 23,4 per cento. Una cifra che fa immaginare quanto fossero attese in tutto il mondo orologiero le novità del 2020. A differenza di altri settori di alta gamma, quello delle lancette concentrava principalmente i lanci in un’unica occasione. Non essendoci stata la tradizionale finestra di Baselworld ad aprile (la fiera di Basilea, come moltissime altre, è stata cancellata per la pandemia), per vedere i nuovi lanci si è dovuto aspettare qualche minuto dopo la mezzanotte di martedi 1° settembre, giorno in cui Rolex ha finalmente svelato le collezioni 2020 sui propri canali online.

La parte del leone non poteva che essere di Submariner, del quale sono state introdotte inizialmente quattro nuove versioni, di cui tre sono Submariner Date. Superfluo sottolineare il fatto che Submariner è uno degli orologi più famosi del mondo. Il suo stile è inconfondibile e legato all’iconica ghiera girevole, al quadrante con le indicazioni chiare e precise per una perfetta leggibilità sottomarina e al bracciale metallico. Tutti aspetti che nelle nuove versioni ovviamente non sono stati toccati. Esteticamente si è lavorato sui particolari per far evolvere, senza stravolgimenti, questo modello che, va ricordato, è anche il subacqueo per eccellenza: il modello originale del 1953 è stato il primo a garantire un’impermeabilità fino a 100 metri di profondità.

Loading...

Oyster Perpetual Submariner

Le declinazioni del 2020 montano tutte una cassa di 41 mm di diametro, quindi leggermente più grande delle precedenti (siamo nell’ordine di un millimetro), la cui resistenza all’acqua si attesta fino a 300 metri. Meccanicamente invece Rolex ha introdotto novità importanti. La versione Submariner ha in dotazione un nuovo movimento meccanico a carica automatica, il calibro 3230, presentato quest’anno, mentre i tre Submariner Date, con datario a finestrella posizionato a ore 3 sul quadrante, montano un altro calibro automatico, il 3235, introdotto l’anno scorso, ma usato per la prima volta in questa collezione. La lunetta girevole presenta un disco in ceramica nera per il Submariner in acciaio. Nelle versioni Date, invece, il disco in ceramica è verde nel Date in acciaio e quadrante nero, blu in quello in oro bianco con quadrante nero e sempre blu è nel Date in acciaio e oro giallo (il cosiddetto Rolesor) con quadrante blu. Le novità non finiscono qui.

Di un altro grande classico Rolex, l’Oyster Perpetual, sono stati lanciati diversi modelli con cassa in quattro dimensioni differenti (31, 34, 36 e 41 mm), sia per il polso femminile sia per quello maschile, e bracciale in acciaio. Tanti i colori disponibili per il quadrante: dal rosso al giallo, dal turchese al nero. Creati per un pubblico femminile sono i nuovi Oyster Perpetual Datejust31 in oro bianco, tra i quali spicca il modello con diamanti sulla lunetta e quadrante color viola aubergine.

Tra gli arrivi dell’anno anche le nuove versioni di Skydweller, orologio multifunzione (dalla lettura del doppio fuso orario a quella del calendario annuale) con cassa di 42 mm di diametro in oro giallo o Everose e cinturino Oysterflex formato da un elastometro che fodera parti metalliche.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti