cori contro la sindaca: “dimettiti, dimettiti”

“Roma dice basta”, sul Campidoglio sit in di protesta contro il degrado

3' di lettura

Solo posti in piedi questa mattina in piazza del Campidoglio a Roma, gremita da centinaia di cittadini per il sit in “Roma dice basta” contro la giunta M5S guidata da Virginia Raggi. Una manifestazione di protesta “dal basso”, lanciata sui social da un gruppo di sei promotrici non schierate politicamente per riscoprire la “Dignità di Roma” e protestare contro la «grande monnezza», le buche, e «l'abbandono della città».

«Vogliamo che Roma torni a essere una Capitale: inclusiva, vivibile, accogliente, con un'idea di futuro», ha spiegato Martina Cardelli del comitato organizzatore, un gruppo civico «formato da sei donne romane, ognuna con il suo lavoro e con la propria famiglia» che promuove «l'idea della partecipazione civica come elemento di pressione nei confronti delle istituzioni per migliorare la città». In piazza, secondo le organizzatrici, non meno di 10mila persone, anche grazie al grande ricambio dei partecipanti, molti presenti anche sulle scalinate che portano alla piazza.

Loading...

Protesta nata sui Social
Con oltre 22 mila adesioni alla vigilia, sull'onda del grande successo della pagina Facebook “Tutti per Roma, Roma per tutti” e dell'hashtag #Romadicebasta (20mila adesioni), la manifestazione ha avuto toni pacifici, evidenziati anche dai cartelli innalzati dai manifestanti: da “Raggi, una buca vi inghiottirà” a “Roma (pulita) o morte”. Richiesti anche «mezzi di trasporto adeguati». «Il vento è cambiato e sa di monnezza”, ammonisce un altro cartellone presente in piazza”. Tra i cori dei partecipanti, uno dei più gettonati era per le “Dimissioni, dimissioni” della sindaca di Roma Raggi, cone le note di “Ricominciamo” a fare da colonna sonora.

Per la politica è «l’inizio della fine» della Giunta Raggi
Diversi i commenti politici al sit-in. «Migliaia di romani si sono radunati oggi in piazza del Campidoglio per protestare giustamente contro uno stato di cose diventato intollerabile. La sporcizia, le buche, il verde abbandonato, i servizi pubblici che non funzionano. E ci fermiamo all'essenziale», ha sottolineato Davide Bordoni, capogruppo FI in Campidoglio, citando «un cartello fra i tanti che dice tutto: ”Raggi una buca vi inghiottirà”». Per il parlmentare radicale Riccardo Magi, presente alla manifestazione, la piazza del Campidoglio si è riempita «di cittadini stufi della retorica di chi governa la città, secondo cui tutto va bene e tutto sta migliorando. Noi siamo venuti per portare anche a questa piazza l'informazione sul referendum per la messa a gara dei trasporti pubblici l'11 di novembre. È il primo importante appuntamento per un cambiamento vero».

Il Pd esulta e chiede le dimissioni della sindaca
: «Grazie alle donne e gli uomini che hanno riempito la Piazza! #Romadicebasta ad una amministrazione fallimentare sotto tutti i punti di vista». Il Pd affida invece a Facebook l’esultanza per la riuscita della manifestazione, un successo che fa ben sperarare le forze di opposizione in Consiglio comunale. Roma - si legge nel post dem - «è stanca di sentire dalla Sindaca che tutto presto sarà a posto. Sono passati due anni e mezzo...Il tempo è scaduto! Cara sindaca Raggi se davvero vuoi bene a questa città, a Roma, fagli un regalo: getta la spugna e dimettiti!». Un tweet sintetizza invece il pensiero del leader dei Verdi Angelo Bonelli : «Mai manifestazione civica così imponente è stata organizzata contro un sindaco. È l'inizio della fine della #Raggi. Il disastro del #M5S a Roma: buche rifiuti,collasso trasporto,degrado urbano. Spero in un raggio di sole per le cittadine e i cittadini di #Roma #romadicebasta».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti