PRIME STIME

Roma, l’offerta limitata mette il turbo alle quotazioni

Forte domanda e poche occasioni. Attici con vista oltre i 13mila euro al mq

di Laura Cavestri

(Adobe Stock)

2' di lettura

Nell’anno del Covid-19, dei musei chiusi, del Colosseo deserto e degli stop ai viaggi, il mercato immobiliare del lusso, a Roma, continua – nonostante tutte le avversità – a crescere. La crisi è diseguale. La villa, il superattico con vista restano in cima agli interessi degli investitori top spender. Rispetto allo scorso anno, le ricerche degli immobili di lusso nella capitale sono cresciute del 25%. In particolare, quelle nella fascia 1,2-1,5 milioni di euro sono aumentate del +22%, mentre le ricerche nella fascia da 1,5 milioni a oltre i 2 milioni di euro hanno registrato una crescita che sfiora il 40 per cento.

È quanto emerge dall’analisi di Casa.it sull’andamento del mercato, basata su oltre mille immobili sopra 1 milione di euro in vendita a Roma e sulle ricerche degli utenti nel 2020, confrontati con l’intero 2019. Un settore di nicchia quello del lusso, che supera i 3 miliardi di euro. L’80% degli immobili di pregio di Roma si concentra nel centro storico e nelle zone Parioli, Flaminio, Olgiata Giustiniana, Cassia Flaminia, Prati, Trieste, Eur e generano circa il 75% del volume d’affari derivante da questo settore nella capitale.

Loading...

Superattico cercasi

Dall’analisi, le ricerche nel centro storico sono cresciute del 77% rispetto al 2019, per appartamenti di grande pregio. e un prezzo medio al mq di 10mila euro. Ma sono i superattici ad attirare l’interesse maggiore, con un incremento delle ricerche in questa tipologia del 51% anno su anno. Il 25% degli attici, sopra 1 milione di euro, soddisfa l’esigenza di chi è alla ricerca di una dimora con affacci su Piazza Venezia, Altare della Patria, Colosseo, Fori Imperiali a prezzi di oltre 13 mila euro al metro quadrato.

Non solo centro storico

Altre zone molto attive sono Flaminio e Parioli, per le persone che vogliono vivere nel cuore di Roma ma senza il caos turistico tipico del centro. Attici e appartamenti di alto pregio degli anni 50, che appartenevano in passato alla nobiltà romana, giustificano un investimento inferiore al centro storico (circa 8.500 euro al mq) e la voglia di acquistare in questa zona, che vede quadruplicate le ricerche nell’ultimo anno.
Un mercato peculiare di Roma è quello delle ville con giardino, che registrano un incremento nelle ricerche del +38% anno e che si trovano per lo più nella zona Nord ovest della capitale (Olgiata, Giustiniana).
«Il mercato romano ha retto bene – ha detto Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari – ma è piccolo. C’è una forte pressione di ampie metrature, attici con vista che va dai super ricchi stranieri, ai diplomatici a professionisti sportivi e dello spettacolo. Ma pochissima offerta. Chi ha certe metrature in centro a Roma non le vende. Preferisce affittare. E anche quantificare il valore di certi superattici o ville da 800mq con giardino è operazione complessa».
«A gennaio 2020, sul 2019, sono aumentate del 25% le ricerche degli immobili di pregio – ha sottolineato Silvia Draghi, head of customer marketing di Casa.it –. Tra gli europei, i più interessati sono francesi, tedeschi e inglesi. Ma dagli Usa sono cresciute del 40% e dall’Asia addirittura dell’80 per cento».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati