indice della criminalitÀ

Roma in testa per spaccio: +10,9% dei reati nel 2018

Il 2018 è stato un anno importante nella lotta allo spaccio e al traffico di droga nella provincia di Roma: un’azione che coincide con l’incremento del 10,9% dei reati di spaccio denunciati (o rilevati dalle forze dell’ordine) rispetto all’anno precedente.

di Marta Casadei e Michela Finizio


default onloading pic
(© Peter Schickert)

1' di lettura

Anche a Roma spetta un primato negativo, quello delle denunce per produzione, traffico e spaccio di stupefacenti: 5.105 reati, 117,6 se rapportati alla popolazione.

Lab24/ Guarda tutte le classifiche dal 2015 a oggi

Un record che coincide con l’incremento del 10,9% dei reati denunciati rispetto all’anno precedente e dipende sia dalla diffusione dello spaccio sia dalle misure messe in campo per far emergere e contrastare questi fenomeni criminali.

«Il nostro è un territorio esteso e ci sono punti di spaccio molto noti, come San Lorenzo, che hanno un’utenza trasversale - spiega Marco Cardilli, delegato alla sicurezza di Roma Capitale - . Il 2018 è stato un anno importante nella lotta allo spaccio e al traffico di droga, complici una serie di iniziative come il monitoraggio di 18 istituti nell’ambito del progetto Scuole sicure, al quale è stato abbinato un percorso di sensibilizzazione e formazione di insegnanti e studenti».

In parallelo, secondo Cardilli, alcuni fatti accaduti nel 2018 hanno contribuito a sensibilizzare la popolazione nel suo complesso:  «Nel corso dell’anno - dice - si sono verificati una serie di fatti, a partire dallo sgombero delle villette dei Casamonica fino agli arresti di alcuni esponenti del clan Spada a Ostia, che hanno avuto l’effetto di sensibilizzare la popolazione e portare le persone a denunciare».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...