Investimenti tech

Round da 270 milioni per Personio, unicorno europeo del software per le risorse umane

La scaleup tedesca Personio è divenuta in pochi anni uno dei principali fornitori di soluzioni “as a service”

di Gianni Rusconi

(Blue Planet Studio - stock.adobe.com)

2' di lettura

Un nuovo finanziamento Series E pre-emptive da 270 milioni di dollari, una valutazione di mercato che raggiunge i 6,3 miliardi (quadruplicando il valore registrato solo nove mesi fa) e l'annuncio di una nuova categoria di software per la gestione delle risorse umane. Non si è fatta mancare nulla la scaleup tedesca Personio, nata a Monaco nel 2015 e divenuta in pochi anni uno dei principali fornitori di soluzioni Hr “as a service” per il mondo delle piccole e medie imprese (da 10 a 2mila dipendenti), con all'attivo oltre 4mila clienti in oltre 80 Paesi, Italia compresa.

Tre fondi come nuovi investitori

Il nuovo finanziamento, come si legge in una nota diffusa dalla società, segue quello ottenuto da Personio a gennaio 2021 e porta la raccolta complessiva a oltre 500 milioni di dollari. L'operazione è stata guidata da Greenoaks Capital Partners, con la partecipazione di Altimeter e Alkeon Capital, e i tre fondi si vanno ad aggiungere agli attuali investitori di Personio, e cioè Index Ventures, Accel, Meritech, Lightspeed, Northzone e Global Founders Capital, che hanno rinnovato il supporto all'azienda.

Loading...

Il nuovo software per automatizzare i workflow

L'automazione dei flussi di lavoro dei dipendenti consente ai team Hr di andare oltre le risorse umane, trasformando i processi frammentati della gestione del personale (modifiche ai termini contrattuali, cambi di ruolo, promozioni, cambi di sede, richieste di congedo per malattia e altro ancora) in processi più fluidi che si estendono a tutte le aree dell'organizzazione e all'intero ciclo di vita aziendale dei dipendenti.

Passa da questa visione il lancio di una nuova categoria di applicazioni, denominata per l'appunto People Workflow Automation, che nelle intenzioni di Personio e del suo Ceo (e co-founder) Hanno Renner, aiuterà ulteriormente le Pmi a conquistare velocità organizzativa.

Allo stato attuale, spiegano ancora dalla società, le imprese di piccole e medie dimensioni utilizzano una media di oltre 40 applicazioni, ma la maggior parte delle imprese non dispone delle risorse, delle competenze tecniche o di una tecnologia adeguata a costruire dei flussi di lavoro automatizzati, pagando lo scotto di una frammentazione (a livello di processi e applicazioni) che porta a perdite di tempo, costi (legati all'eventuale violazione dei dati da parte di un dipendente in uscita) e all'impossibilità di attrarre talenti.

Ed è proprio per ovviare a questi rischi che entrano in gioco People Workflow Automation e alcune funzionalità che consentiranno alle aziende clienti di integrare piattaforme di collaborazione come Slack e MS Teams o di gestione delle identità come Okta o Microsoft Azure Active Directory.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti