Startup

Round “Series A” da 5,6 milioni per 2hire. Entrano in società P101 e Linkem

Nel capitale della startup anche Invitalia, Ventures, LVenture Group e Boost Heroes.

di G.Rus.


default onloading pic

2' di lettura


Invitalia Ventures, LVenture Group e Boost Heroes in qualità di precedenti azionisti; Linkem (operatore di telecomunicazioni wireless), che ha partecipato con 400mila euro, e soprattutto Programma 102 (il secondo veicolo d'investimento del venture capital P101 Sgr), con un investimento di 3,9 milioni di euro, in qualità di soci entranti. Sono questi i sottoscrittori del round di finanziamento “Series A” da complessivi 5,6 milioni di euro annunciato da 2hire, startup specializzata in soluzioni di mobilità intelligente. Lapidario ma sicuramente esemplificativo il commento di Filippo Agostino, Ceo & Co-founder di 2hire, che sottolinea come il nuovo aumento di capitale rappresenti “un passaggio fondamentale per proseguire nel processo di innovazione di un settore, quello dell'automotive, che si sta trasformando a ritmi elevatissimi”.
Fondata nel 2015 e lanciata nel 2017 nell'ambito del programma di accelerazione di LVenture Group, l'azienda romana è oggi una realtà già affermata a livello internazionale nel campo della smart mobility grazie a una tecnologia in grado di connettere in cloud qualsiasi tipo di veicolo (automobili, motorini, bici e anche monopattini elettrici), abilitando l'esecuzione di comandi a distanza attraverso lo smartphone. Una piattaforma, quella di 2hire, pensata principalmente per le società di noleggio auto e gli operatori del car sharing attraverso la quale poter monitorare, gestire e aggiornare i servizi relativi a parchi veicoli di grandi dimensioni. Fra le applicazioni offerte spicca la possibilità di utilizzare un veicolo (a noleggio, in sharing o di proprietà) senza l'utilizzo delle chiavi ma semplicemente utilizzando il proprio dispositivo mobile.
Allo stato attuale sono oltre 10mila i veicoli in tutto il mondo gestiti dalla startup e fra i clienti a portafoglio non mancano i nomi più importanti del mercato del noleggio e dello sharing. L'operazione appena annunciata segue il primo finanziamento da 680mila euro sottoscritto da LVenture Group, Invitalia Ventures, Boost Heroes, MobilityUP e altri investitori e proietta ulteriormente 2hire in un mercato, quello del mobility-as-a-service, che secondo le più recenti rilevazioni di Accenture arriverà a sviluppare un giro d'affari di 3,4 trilioni di euro a livello globale entro il 2030.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...