ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùpolitica

Rousseau, chi era il filosofo che dà il nome alla piattaforma di Casaleggio

Quanto la politica dei Cinque Stelle ha in comune con il pensiero del filosofo ginevrino, il cui nome è stato usato per battezzare la piattaforma di Casaleggio?

di Francesca Milano


Attacchi hacker, votazioni non certificate e bilanci: tutti i nodi della piattaforma Rousseau

3' di lettura

Una democrazia diretta che si contrapponesse al potere assoluto; la volontà popolare al di sopra di tutto. Il M5S ha ridotto a questo il pensiero del filosofo ginevrino Jean-Jacques Rousseau trasformandolo in un totem, semplificando le sue teorie e appiccicando il suo nome sulla piattaforma digitale ideata da Gianroberto Casaleggio e da suo figlio Davide.

Ma quanto la politica del Movimento 5 Stelle assomiglia alla filosofia di Rousseau? «Rousseau ha per i Cinque Stelle la funzione di un totem, un richiamo ideale», spiega Lorenzo Fossati, docente di Storia della filosofia dell’Università Cattolica.

E in effetti sul sito della piattaforma si legge proprio che Gianroberto Casaleggio reputava il filosofo «uno dei padri della democrazia diretta». Per Casaleggio la democrazia rappresentativa era un concetto superato e superabile proprio grazie all’uso della Rete: immaginava un futuro in cui «gli eletti si comportano da portavoce e il loro compito è quello di sviluppare il programma elettorale e mantenere gli impegni presi con chi li ha votati».

Nell’idea di Casaleggio padre, era necessario «rivedere l’architettura costituzionale italiana nel suo complesso in funzione della democrazia diretta».

La stessa democrazia diretta di cui parlava il filosofo vissuto nel Settecento, girovagando per l’Europa e lasciando in orfanotrofio i suoi cinque figli. «Nell’idea di Rousseau, i re sono usurpatori e sovvertitori di un ordine naturale che di per sé sarebbe buono, ma che la storia e la civiltà hanno corrotto».

In realtà, nel corso della sua vita disordinata, Rousseau ha poi rivisto le sue posizioni, cercando il modo di calarle nella realtà. «L’ambiente in cui Rousseau si era formato - spiega Fossati - ero quello di una repubblica divisa in piccole comunità. Ma un conto è amministrare un cantone svizzero, dove è più semplice applicare il principio per cui “uno vale uno”, un altro è esportare questa teoria in uno Stato come la Francia, per esempio».

LEGGI ANCHE: M5S, per Rousseau prove di esportazione in Europa

Forse è anche per questo motivo che il Movimento 5 Stelle ha iniziato a raccogliere consensi soprattutto a livello locale, in piccoli Comuni, poi in alcune città, fino ad arrivare al governo.

LEGGI ANCHE: Da Di Maio a Bonafede, ecco i nomi dei donatori dell'associazione Rousseau

Rousseau voleva ridurre il divario tra chi esercita il potere e chi lo subisce. Ma è davvero possibile questo attraverso la piattaforma che porta il suo nome? «Abbiamo sempre bisogno di simboli e totem da evocare - spiega Fossati - in modo da rendere immediatamente chiaro a noi stessi quel che stiamo facendo e perché e, al di là di quel che sappiamo di un tormentato intellettuale ginevrino nato trecento anni fa, quel che conta è ciò che rappresenta idealmente, sia come esplicito vessillo da esibire in modo identitario, sia come inconsapevole sedimento culturale condiviso: la lotta ai tiranni usurpatori e sovvertitori dello stato di natura (loro), la pace e la libertà da ristabilirsi fra i buoni e giusti (noi)».

L’uomo buono e le istituzioni cattive: un altro dei cavalli di battaglia dei pentastellati. Nel 2013 Beppe Grillo, riempiendo le piazze di tutta Italia, andava professando che il parlamento era una «scatola di sardine» da aprire: nella sua retorica, i palazzi del potere sono paragonabili a un girone dantesco.

«Ma davvero l’uomo è buono per natura? E davvero ciascuno di noi è sempre il miglior giudice dei propri affari? Davvero il consenso è un criterio affidabile? Le risposte non sono scontate né semplici», secondo il professor Fossati.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...