derby con le zebre di parma

Rugby, Benetton vicino ai play-off in un Pro14 ambito anche da Cvc Capital Partners

di Giacomo Bagnasco


default onloading pic

4' di lettura

C'è il Guinness Pro14 al centro dell'attenzione nel mondo del rugby. Un campionato che diventa sempre più appetibile (se è vero che il fondo di private equity Cvc Capital Partners ha intenzione di spendere 120 milioni di sterline per acquisire il 27% della società che gestisce il torneo) e nel quale il Benetton Treviso si giocherà a giorni uno storico match point: una vittoria con punto di bonus nel confronto di Parma contro le Zebre - in programma sabato 27 aprile - consentirebbe alla squadra veneta di diventare il primo team italiano capace di arrivare ai quarti di finale. Il tutto mentre il nuovo rappresentante del Pro14 all'interno del comitato esecutivo di Epcr (una sorta di Uefa del rugby da cui dipendono le Coppe europee) sarà per la prima volta un italiano, Andrea Rinaldo.

Un derby per decidere

Nella intricata formula del Pro14, che prevede anche diversi confronti tra

Rugby: venerdi' a Parma il debutto delle Zebre

squadre dei 2 gironi, sarà dunque una giornata fatta di soli derby nazionali a definire le classifiche finali della regular season, al termine della quale vanno avanti le prime 3 di ogni raggruppamento. Nel girone A le qualificate si conoscono già e, essendo già sicuro il terzo posto del Connacht, rimane da vedere se i Glasgow Warriors difenderanno il primo posto oppure se lo cederanno al Munster.

Più complessa la situazione nel girone B dove ci sono le 2 italiane: Leinster e Ulster compongono una intoccabile coppia di punta tutta irlandese, ma per la terza posizione sono in lizza Benetton (52 punti), Edinburgh (51) e Scarlets (50). È evidente che i trevigiani sono gli unici a poter contare soltanto su se stessi, nel senso che una vittoria da 5 punti in casa delle Zebre li terrebbe al di fuori della portata delle avversarie.
Le Zebre stanno vivendo un 2019 di soli risultati negativi e in teoria sarebbero un ostacolo non insormontabile, ma un derby - in tutti gli sport - è sempre un derby: la partita che può lasciarti in bocca un gusto un po' diverso, soprattutto se fissata a fine stagione. «È un match insidioso - sottolinea Antonio Pavanello, direttore sportivo del Benetton - con una serie di dinamiche collettive e personali da considerare. Per dirne una, le Zebre scendono in campo per l'ultimo match ufficiale della stagione e tanti giocatori saranno determinati a fare una buona prestazione per entrare nella lista dei 40 pre-convocati in vista della Coppa del Mondo. Noi dobbiamo pensare a vincere senza fare troppi altri conti».

Una vittoria che avrebbe più di una conseguenza, anche dal punto di vista economico. A partire dalla suddivisione a metà di un ricco incasso per il quarto di finale per arrivare alla partecipazione alla Champions Cup 2019/2020, con relativo surplus legato all'appeal per pubblico e sponsor.

Alla caccia della Champions

«Un anno fa – ricorda Andrea Rinaldo – la federazione italiana ha acconsentito

all'introduzione del criterio meritocratico che escludeva posti di diritto in Champions Cup per le rappresentanti dei 6 migliori Paesi europei. Per la prima volta non c'è stata una italiana in questa competizione (nella stagione in corso il Benetton ha sfiorato l'accesso ai quarti in Challenge Cup, equivalente dell'Europa League calcistica, ndr) e adesso la prospettiva di rientrare in base ai risultati ottenuti è eccellente. In più - continua il rappresentante del Pro14 - penso che anche la mia nomina nel comitato esecutivo di Epcr sia almeno in parte dovuta proprio all'atteggiamento tenuto dalla Federazione quando ha rinunciato al posto sicuro per una squadra nella coppa più importante. Oltretutto - conclude Rinaldo -, il fatto che nell'esecutivo io affianchi i rappresentanti delle Leghe dei campionati d'Inghilterra e di Francia come esponente del Pro14 riconosce a tutti gli effetti la membership italiana all'interno di questa manifestazione».

La Fir (Federazione italiana rugby) riceve ogni anno da Epcr 5 milioni, che costituiscono una parte delle somme devolute alle due franchigie Zebre e Benetton. Si parla di 4 milioni a testa, con le Zebre che sono accreditate di un budget globale da circa 5 milioni, mentre il Benetton, grazie soprattutto agli sponsor, sale fino a 8.

Cvc in campo per Sei Nazioni e Pro14

Intanto, il Pro14 sale sulla giostra delle possibili acquisizioni da parte di

investitori interessati a gestire diritti tv e sponsorizzazioni. La Federazione internazionale world rugby sarebbe favorevole all'introduzione di una Nations Cup che ingloberebbe i due maggiori tornei del mondo (Sei Nazioni e Rugby championship) grazie a un maxi-accordo con Infront, ma le federazioni europee di punta non hanno ancora dato una risposta e sono corteggiate da Cvc: che per 200 milioni di sterline ha acquistato il 30% del campionato di Premiership inglese e adesso punta a una quota del 27% sia del Sei Nazioni sia del Pro14, offrendo rispettivamente 500 e 120 milioni.

L'ex campionato celtico non può che sorridere davanti a questa manifestazione d'interesse. D'altronde, anche l'ingresso di 2 squadre sudafricane – che dal 2017 si sono aggiunte alle selezioni di Galles, Irlanda, Scozia e Italia – aveva portato a un aumento del 50% degli incassi da diritti tv per ogni stagione, passati da 13 a 20 milioni di euro.

Il guinness Pro14

Ultima giornata della regular season (sabato 27 aprile)

Zebre (It) -Benetton (It, ore 18, diretta tv su Dazn); Cardiff Blues (Gal)-Ospreys (Gal); Dragons (Gal)-Scarlets (Gal); Ulster (Irl)-Leinster (Irl); Munster (Irl)-Connacht (Irl); Glasgow Warriors (Sco)-Edinburgh (Sco); Cheetahs (Saf)-Southern Kings (Saf)

Le classifiche*

Girone A: Glasgow Warriors 76 punti; Munster 73; Connacht 61; Ospreys 54; Cardiff Blues 53; Cheetahs 41, Zebre 19
Girone B: Leinster 75 punti; Ulster 59; Benetton 52; Edinburgh 51; Scarlets 50; Southern Kings 22; Dragons 21
*Quattro punti per la vittoria, 2 per il pareggio, 1 punto di bonus alla squadra che segna almeno 4 mete e a quella che perde con 1 scarto contenuto entro le 7 lunghezze

La formula

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...