coppe europee

Rugby, il Benetton si ferma sulla soglia della felicità

di Giacomo Bagnasco


default onloading pic

4' di lettura

Promozione ai quarti di finale solo sfiorata e un bel po' di amarezza per il Benetton Treviso. Per arrivare ai quarti di finale della Challenge Cup i veneti dovevano non solo vincere a Grenoble ma anche sperare che Harlequins o Connacht perdessero in casa di altre francesi, rispettivamente Agen e Bordeaux Begles. Proprio dalle rive dell’Atlantico sembrava poter arrivare la bella notizia, ma gli irlandesi del Connacht hanno agguantato la vittoria negli ultimi 10 minuti grazie a due mete trasformate al 70' e al 77'. I padroni di casa, che erano in vantaggio prima 27-19 e poi 27-26, hanno ceduto a tre minuti dalla fine.

Il Benetton ha fatto il suo fino in fondo al di là delle Alpi, imponendosi con un franco 39-7 (doppietta di Tavujara, mete di Baravalle, Ioane e Negri contro una sola marcatura pesante di Dussartre) e confermando uno stato di forma eccellente. In attacco ma anche in difesa, come stanno a sottolineare i 10 minuti di inferiorità numerica per l'espulsione temporanea di Zanon trascorsi senza subire punti.

Piuttosto, i rimpianti per la mancata qualificazione si concentrano su un'altra trasferta transalpina, con quel 20-19 a favore dell'Agen che era rimasto a lungo sotto nel punteggio: i veneti erano arrivati a condurre prima 12-0 e poi 19-10 ma alla fine erano stati superati. Era solo il secondo turno della fase a gironi ma non si è riusciti a cancellare del tutto gli effetti di quella sconfitta sulla classifica.

I quarti di finale della Challenge Cup riguarderanno le squadre di tre sole nazioni: a fine marzo vedremo in campo cinque inglesi, due francesi e una irlandese. Le altre tre formazioni irlandesi, peraltro, hanno tutte passato il turno nella più prestigiosa Heineken Champions Cup: assieme al Leinster campione uscente, al Munster e all'Ulster hanno passato il turno i Saracens inglesi (gli unici ad avere vinto tutte le partite della fase a gironi), due squadre francesi (sarà subito derby tra il Racing92 e il Tolosa di Leonardo Ghiraldini, unico azzurro ancora in lizza nelle Coppe) ed entrambe le scozzesi.

Edinburgh e Glasgow Warriors continuano a migliorare e i risultati si vedono anche quando si passa dalle franchigie alle Nazionali. Ragion per cui il pensiero di uno Scozia-Italia al primo turno del Sei Nazioni, sabato 2 febbraio, non è dei più rassicuranti.

Gli Azzurri, in raduno a Roma, dove oggi si è svolta la presentazione del torneo, conteranno sul buon momento del Benetton mentre devono sperare che il tunnel imboccato dalle Zebre (cinque sconfitte negli ultimi cinque match di campionato e di Coppa) non infici lo stato d'animo dei convocati in arrivo da Parma. Nel frattempo il gruppo dei 31 convocati per i primi due turni è cambiato a causa dell’indisponibilità di Budd e Bisegni, rimpiazzati da Fuser e dal giovane Zanon. Intanto ci sarà ancora un fine settimana dedicato al Pro14, con il Benetton - sempre in corsa per il terzo posto nel proprio girone - che affronterà l'Ulster a Belfast mentre le Zebre, che hanno già lasciato ogni speranza di qualificazione ai play-off, giocheranno in casa dei Cheetahs sudafricani.

LA CHALLENGE CUP
Si qualificano ai quarti di finale le prime dei rispettivi gironi e le tre migliori seconde

Il sesto e ultimo turno
Girone 1. Northampton Saints (Inghilterra)-Timisoara Saracens (Romania) 111-3; Dragons (Galles)-Clermont Auvergne (Francia) 7-49
Girone 2. Pau (Francia)-Ospreys (Galles) 26-21; Worcester Warriors (Inghilterra)-Stade Francais (Francia) 36-31
Girone 3. Bordeaux Begles (Francia)-Connacht (Irlanda) 27-33; Sale Sharks (Inghilterra)-Perpignan (Francia) 39-10
Girone 4. Bristol Bears (Inghilterra)- Enisei Stm (Russia) 107-19; ZEBRE-La Rochelle (Francia) 10-22
Girone 5. Grenoble (Francia)-BENETTON 7-39; Agen (Francia)-Harlequins (Inghilterra) 17-33

Le classifiche*
Girone 1. Clermont Auvergne 30 punti; Northampton Saints 21; Dragons 10; Timisoara Saracens 0
Girone 2: Worcester Warriors 22 punti; Ospreys 13; Pau 13; Stade Francais 12
Girone 3. Sale Sharks 22; Connacht 22 punti; Bordeaux Begles 12; Perpignan 3
Girone 4. La Rochelle 24 punti; Bristol Bears 21; ZEBRE 14; Enisei Stm 1
Girone 5. Harlequins 21 punti; BENETTON 20; Grenoble e Agen 9
*Quattro punti per la vittoria, due per il pareggio, un punto di bonus alla squadra che segna almeno quattro mete e a quella che perde con uno certo non superiore a sette punti

I quarti di finale
(partita “secca” in casa della migliore qualificata, ultimo week-end di marzo)
Clermont Auvergne-Northampton Saints; La Rochelle-Bristol Bears; Worcester Warriors-Harlequins; Sale Sharks-Connacht
LA HEINEKEN CHAMPIONS CUP
Qualificate ai quarti di finale le prime dei rispettivi gironi e le tre migliori seconde

Il sesto e ultimo turno
Girone 1. Wasps (Ing)-Leinster (Irl) 19-37; Toulouse (Fra)-Bath (Ing) 20-17
Girone 2. Munster (Irl)-Exeter Chiefs (Irl) 9-7; Castres Olympique (Fra)-Gloucester (Ing) 24-22
Girone 3. Saracens (Ing)-Glasgow Warriors (Sco) 38-19; Cardiff Blues (Gal)-Lyon (Fra) 33-14
Girone 4. Leicester Tigers (Ing)-Ulster (Irl) 13-14; Racing92 (Fra)-Scarlets (Gal) 46-33
Girone 5. Newcastle Falcons (Ing)-Toulon (Fra) 24-27; Edinburgh (Sco)-Montpellier (Fra) 19-10

Le classifiche*
Girone 1. Leinster 25 punti; Toulouse 21; Bath 10; Wasps 4
Girone 2: Munster 21 punti; Exeter Chiefs e Castres Olympique 14; Gloucester 9
Girone 3. Saracens 28 punti; Glasgow Warriors 19; Cardiff Blues 10; Lyon 0
Girone 4. Racing92 26 punti; Ulster 22; Scarlets e Leicester Tigers 7
Girone 5. Edinburgh 23 punti; Montpellier 16; Toulon 10; Newcastle Falcons 9
* Quattro punti per la vittoria, due per il pareggio, un punto di bonus alla squadra che segna almeno quattro mete e a quella che perde con uno certo non superiore a sette punti

I quarti di finale
(partita “secca” in casa della migliore qualificata, ultimo week-end di marzo)
Saracens-Glasgow Warriors; Racing92-Tolosa; Leinster-Ulster; Edinburgh-Munster

IL SEI NAZIONI
(da venerdì 1° febbraio a sabato 16 marzo)
I convocati dell'Italia per i primi due turni
Piloni: Ferrari, Pasquali, Traore' (Benetton), Lovotti, Zilocchi (Zebre)
Tallonatori: Bigi (Benetton), Ghiraldini (Stade Toulousain)
Seconde linee: Fuser, Ruzza, Zanni (Benetton), Sisi (Zebre)
Terze linee: Barbini, Negri, Steyn (Benetton), Mbanda', Tuivaiti (Zebre), Parisse (Stade Francais)
Mediani di mischia: Palazzani (Zebre), Tebaldi (Benetton)
Mediani di apertura: Allan, McKinley (Benetton), Canna (Zebre)
Centri: Campagnaro (Wasps), Castello (Zebre), Morisi, Zanon (Benetton)
Ali/estremi: Benvenuti, Esposito, Hayward, Sperandio (Benetton), Padovani (Zebre)

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...