sei nazioni al via

Rugby, ecco l’Italia contro la Scozia: Parisse rientra con un record

di Giacomo Bagnasco

default onloading pic
(Ansa)


3' di lettura

Un ritorno in azzurro con la 66ª partecipazione a un match del torneo, record assoluto nella storia ultracentenaria del Cinque/Sei Nazioni. Il capitano Sergio Parisse appunta questa medaglia sul petto ma c'è da scommettere che non ci pensi più di tanto, così come Leonardo Ghiraldini non si soffermerà a lungo sul fatto che sabato a Edimburgo raggiungerà le 100 presenze in Nazionale. I due veterani si concentreranno piuttosto sulla Scozia, avversaria in crescita che parte sicuramente favorita.

L’annuncio delle formazioni è di questo pomeriggio. Per i nostri la novità assoluta è David Sisi, seconda linea delle Zebre, britannico con nonni paterni pistoiesi. Con Alessandro Zanni che non va nemmeno in panchina si poteva pensare a una “promozione” dal primo minuto per Federico Ruzza, che sta attraversando un ottimo momento e che invece partirà dalla panchina. Il resto della formazione è parente stretto del XV che ha giocato i test match di novembre perdendo con Australia e Nuova Zelanda ma prevalendo sulla Georgia. La novità più significativa è lo spostamento di Michele Campagnaro da secondo centro ad ala in modo da fare posto a Luca Morisi, che si riprende la maglia da titolare così come Angelo Esposito, l’altra ala.

L'Italia è anche alle prese con scelte (quasi) obbligate. Sono fuori per infortuni di lungo corso due giovani titolari altrimenti sicuri (l'estremo Matteo Minozzi, secondo nella classifica dei metamen del Six Nations 2018, e il terza linea Jake Polledri) così come due altri giocatori che avevano ottime chance di trovarsi nel XV di partenza: il mediano di mischia Marcello Violi e l’ala Mattia Bellini. Certo ogni squadra lamenta qualche assenza ma quelle tra le file azzurre sono più pesanti, potendo pescare da un bacino meno profondo.

La Scozia, nostra prima avversaria, deve rinunciare a diversi protagonisti dell'ultimo match disputato a novembre, e vinto contro l'Argentina. Restano fuori l’ala Maitland, il tallonatore Brown, il seconda linea Jonny Gray e il flanker Watson. Anche il ct Greg Townsend manda in campo un debuttante, il centro Sam Johnson, australiano di nascita. Il movimento sta vivendo un momento di grazia testimoniato anche dall’andamento delle sue due franchigie: se Benetton e Zebre non sono riuscite a raggiungere i quarti di finale nella Challenge, sia Edinburgh sia i Glasgow Warriors hanno passato il turno nella Heineken Champions Cup, massima competizione continentale per club, e per la prima volta si piazzano entrambe fra le prime otto del continente.

Il team britannico è attualmente al settimo posto del ranking mondiale mentre l'Italia è scesa in 15ª posizione. Il divario tra le due squadre si è allargato in questi ultimi anni. Proprio a Edimburgo contro la Scozia Parisse & soci ottennero l'ultimo successo nel Sei Nazioni (datato 2015) e fino ad allora si concentravano soprattutto sugli uomini in maglia “navy blues” le speranze di ottenere un successo nel torneo. Adesso è tutto più difficile. Non impossibile, però, se è vero che nel bilancio del Sei Nazioni contiamo sette partite vinte su 19 e che l'anno scorso lo scontro diretto fu molto equilibrato: all'Olimpico gli scozzesi vinsero 29-27.

COSÌ IN CAMPO
(Murrayfield, sabato 2 febbraio, ore 15.15)
Scozia: Hogg; Seymour, Jones, Johnson, Kinghorn; Russell, Laidlaw (cap.); Wilson, Ritchie, Skinner; Gilchrist, Toolis; Nel, McInally, Dell. A disposizione: Kerr, Bhatti, Bergman, Graham, Strauss, Price, Hastings, Harris. Ct Greg Townsend
Italia: Hayward; Esposito, Morisi, Castello, Campagnaro; Allan, Tebaldi; Parisse (cap.), Steyn, Negri; Budd, Sisi; Ferrari, Ghiraldini, Lovotti. A disposizione: Bigi, Traore', Pasquali, Ruzza, Tuivaiti, Palazzani, McKinley, Padovani. Ct Conor O' Shea
Arbitro: Luke Pearce (Inghilterra)

IL SEI NAZIONI 2019*
Primo turno. Venerdì 1° febbraio: Francia-Galles (ore 21). Sabato 2: Scozia-ITALIA (15.15); Irlanda-Inghilterra (17.45)
Secondo turno. Sabato 9 febbraio: Scozia-Irlanda (15.15); ITALIA-Galles (17.45). Domenica 10: Inghilterra-Francia (16)
Terzo turno. Sabato 23 febbraio: Francia-Scozia (15.15); Galles-Inghilterra (17.45). Domenica 24: ITALIA-|rlanda (16)
Quarto turno. Sabato 9 marzo: Scozia-Galles (15.15); Inghilterra-ITALIA (17.45). Domenica 10: Irlanda-Francia (16)
Quinto turno. Sabato 16 marzo: ITALIA-Francia (13.30); Galles-Irlanda (15.45); Inghilterra-Scozia (18)
*Tutte le partite sono trasmesse in diretta da DMax

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti