Tensione nel Mar Nero

Russia, colpi di avvertimento a nave militare britannica. Londra smentisce

Sganciate anche quattro bombe a frammentazione. L’accusa è di aver violato le sue acque territoriali navigando al largo della Crimea

Grandi manovre in Crimea, la Russia sfida l'Ucraina e l'Ovest

2' di lettura

Una nave militare russa ha sparato colpi «di avvertimento» contro il cacciatorpediniere britannico «Hms Defender» in navigazione al largo della Crimea, nel Mar Nero. Successivamente, un aereo da combattimento della Marina ha sganciato quattro bombe a frammentazione, sempre per convincere l’imbarcazione a cambiare rotta. Il ministero della Difesa di Mosca ha spiegato che il doppio ammonimento è dovuto alla «violazione di acque territoriali» a opera del destroyer britannico. «Il cacciatorpediniere era stato avvertito in anticipo che sarebbero state usate le armi in caso di violazione dei confini di Stato russi. Esso non si è curato dell’avvertimento,» ha precisato il ministero della Difesa britannico. L’ambasciatrice britannica nella capitale russa, Deborah Bronnert, è stata convocata per rispondere dell’accusa, mentre Londra smentisce del tutto l’accaduto: nessun colpo di avvertimento è stato sparato contro la sua imbarcazione.

Le esercitazioni insieme a Ucraina e Usa

La nave militare britannica era arrivata nel Mar Nero per prendere parte a esercitazioni organizzate insieme da Ucraina e Stati Uniti, «Sea Breeze 2021» che prenderanno il via la prossima settimana, con la partecipazione di 5mila militari, 32 unità navali e 40 aerei. La durata delle esercitazioni, un appuntamento annuale dal 1997, è di 12 giorni. Partecipano in tutto alle manovre quest’anno il numero record di 32 Paesi, non solo Nato. Mosca non ha gradito la presenza del cacciatorpediniere nelle «sue acque territoriali», rispondendo con due avvertimenti nell’arco di pochi minuti. Secondo il ministero della Difesa russo, un vascello della Guardia di frontiera ha sparato dei colpi di avvertimento alle 12.06 e alle 12.08 e dopo, alle 12.19, un aereo Su-24M ha sganciato delle bombe come avvertimento sulla rotta della nave militare britannica.

Loading...

La smentita di Londra: nessun colpo contro Hsm Defender, era esercitazione di Mosca

Londra, però, fornisce una versione diversa dei fatti: nessun colpo di avvertimento contro Hsm Defender e, in particolare, nessuna violazione delle acque russe. «La nave della Royal Navy sta effettuando un passaggio innocuo attraverso le acque territoriali ucraine, rispettando il diritto internazionale», si legge in un tweet dell’account dell’ufficio stampa del ministero. «I russi erano impegnati in una esercitazione di artiglieria nel Mar Nero e avevano fornito alla comunità marittima un avvertimento anticipato della loro attività. Nessun colpo è stato sparato in direzione della Hms Defender e non riconosciamo la dichiarazione secondo cui sono state sganciate bombe sulla sua traiettoria», si precisa.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti