Anche S&P taglia rating

Boomerang Russia. Ora Mosca rischia il default

Fitch, Moody’s e poi S&P e tagliano a «spazzatura» il rating del debito della Federazione. Ecco cosa rischiano i risparmiatori esteri.

di Maximilian Cellino

Aggiornato il 4 marzo 2022 alle ore 9.00

Le forze russe colpiscono la centrale nucleare di Zaporizhzhia

4' di lettura

L’ombra del default si allarga sul debito russo: un effetto collaterale e che passa sicuramente in secondo piano di fronte alle quotidiane vicende tragiche che accompagnano il conflitto con l’Ucraina, ma che per mercati e investitori potrebbe avere ricadute importanti. Le agenzie Fitch e Moody’s hanno declassato a junk, «spazzatura», i titoli di Stato di Mosca portando il loro rating rispettivamente a «B» e «B3», seguite a ruota da S&P che dopo la mossa di fine febbraio ha ulteriormente ridotto il...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti