ARCHITETTURA & DESIGN

Rustico e pratico, ristrutturare unendo funzionalità e stile

La sfida per gli architetti sulla piattaforma di GoPillar è stata quello di ottenere un miglioramento dell’efficienza energetica dell’immobile e una riorganizzazione degli spazi interni per una villa di recente acquisto

di Stefano Maffei*

default onloading pic

2' di lettura

Come unire la funzionalità e lo stile? Un cliente di Brescia ha deciso di rivolgersi a GoPillar , la community di architetti ed interior designer che permette a clienti privati di ricevere decine di progetti da professionisti di tutto il mondo iscritti alla piattaforma e scegliere i cinque migliori che più soddisfano le proprie richieste.
La richiesta consisteva in un miglioramento dell’efficienza energetica dell’immobile e nella riorganizzazione degli spazi interni della villa di recente acquisto.

Lo stile ricercato era il rustico, con un occhio di riguardo per l’illuminazione e la funzionalità dell'intera struttura (di non eccessive dimensioni). Lo spazio esterno ed interno avrebbero dovuto integrarsi alla perfezione, evitando di complicare l'accessibilità e la semplicità di fruizione dell’intera casa. Dei dieci progetti presentati, tre hanno attirato la nostra attenzione.

Loading...

La prima proposta

Il professionista Juan Manuel Prieto si è soffermato sulla volontà del cliente di creare una stanza per i figli condivisa e un’area living spaziosa che all’occorrenza possa essere ridotta di dimensioni per ospitare una nuova camera per uno dei due figli. La maggior parte dei muri della casa è stata mantenuta, eccetto quelli che avrebbero impedito la creazione di un’area soggiorno di discrete dimensioni, dove poter trascorrere ore di relax con la famiglia. L’idea è stata comunque quella di creare uno spazio libero tra soggiorno, cucina e scale che portano nella zona della taverna nel seminterrato. L’area living è comunque divisa da un piccolo muro atto a creare una zona studio o giochi per i bambini (spazio che in futuro potrebbe essere utile per creare una terza camera da letto). La cucina, leggermente spostata rispetto alla posizione originale, avrebbe compreso una piccola isola, usata come zona da lavoro. Il tutto è completato dal mantenimento dei bagni nella posizione originale.

La seconda proposta

Anche in questo caso, la professionista Carmela Rosano si è attenuta molto alle direzioni della progettazione imposte dal cliente. La novità e l'interesse della proposta deriva dal suggerimento per lo stile degli interni della struttura. Il vero stile rustico, shabby e provenzale, è dato dall’utilizzo e la rivisitazione di vecchi pezzi di arredamento. L'idea è stata infatti quella di proporre al cliente di crearsi da solo alcuni oggetti di arredo, o al massimo di farsi aiutare da un buon falegname.

La terza proposta

Lo sforzo del professionista Meysan Habibi è stato soprattutto per soddisfare tutte le richieste del cliente. È stato creato uno spazio soggiorno open space, con la cucina e l’area esterna completamente armonizzate ed integrate. Le camere da letto progettate hanno una discreta metratura e la lavatrice è stata sistemata nel bagno (che dispone di tutte le funzionalità necessarie). La zona taverna è stata inoltre isolata tanto a livello climatico e di odori, quanto a livello acustico.

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati