accessori

Sacche, triangoli, borse-cintura: modelli versatili per avere le mani libere

Le belt-bag come le sneaker? Nate come accessorio maschile, sembrano destinate a diventare un pezzo icona anche delle prossime stagioni

di Silvia Paoli, How to Spend it

default onloading pic

Le belt-bag come le sneaker? Nate come accessorio maschile, sembrano destinate a diventare un pezzo icona anche delle prossime stagioni


2' di lettura

Libere da pesi, smartphone, manici, borse. Le mani tornano protagoniste e riacquistano l’indipendenza dagli oggetti d’uso per potersi muovere liberamente. Nelle scorse stagioni è stata la fortuna di zainetti e tracolle. Utilissimi i primi, ma con almeno due punti deboli: la necessità di toglierli dalle spalle per poter accedere a quanto contengono e il fatto di essere perfetti su un capospalla, meno con un abito da sera. Le seconde sono funzionali, ma la cinghia portata trasversalmente non dona a tutte.

L’uovo di Colombo sono le nuove borse-cintura (quelle che una volta si chiamavano marsupi), che si distinguono però dall’originale anni Ottanta per versatilità (si indossano liberamente in vita, abbassate sui fianchi, sulla spalla), per linee eleganti e per materiali. Ci sono micro borsellini, da appendere alla cintura, grandi poco più di una tasca, dove ci sta al massimo qualche euro e il biglietto dell’autobus. Ci sono sacche, magari in materiali morbidi come il nylon o il raso, che si adattano alla forma del corpo. Ci sono (all’opposto) rettangoli rigidi e trapezi sagomati per proteggere il cellulare e avere sempre sotto gli occhi portafoglio e carte di credito.

Con le “belt-bag” donne libere dalle borse

Con le “belt-bag” donne libere dalle borse

Photogallery8 foto

Visualizza

L’origine di questo accessorio è antica, ha una derivazione militare. Era la giberna o la bandoliera delle uniformi. Non è la prima volta che si assiste all’evoluzione di un accessorio da maschile-sportivo a it-bag di stagione. In fondo è quello che è già successo con le sneakers. Le belt-bag non sono un fenomeno estemporaneo. Dureranno anche nelle prossime stagioni. Almeno secondo le previsioni di Tiffany Hsu, direttore degli acquisti moda di mytheresa.com, che assicura: «Per l’autunno-inverno ci sono già pezzi che mostrano le potenzialità per diventare un cult».

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti