AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùil gruppo dell'occhialeria

Safilo continua a salire sui rumour di interesse di Kering

Secondo seduta di rialzi per il gruppo dell’occhialeria italiano, sulle voci di un interesse del gruppo Kering (Gucci, Bottega Veneta, Saint Laurent, Balenciaga, Stella McCartney) dopo miglioramento conti e licenza Hugo Boss

di Andrea Fontana

default onloading pic

Secondo seduta di rialzi per il gruppo dell’occhialeria italiano, sulle voci di un interesse del gruppo Kering (Gucci, Bottega Veneta, Saint Laurent, Balenciaga, Stella McCartney) dopo miglioramento conti e licenza Hugo Boss


2' di lettura

Seconda seduta di rialzi per Safilo a Piazza Affari. Ieri sono stati i rumors di un interesse del gruppo francese del lusso Kering a risvegliare in Borsa le azioni Safilo Group fin qui protagoniste di un settembre in discesa dopo il balzo di fine agosto innescato dal rinnovo della licenza con Hugo Boss.
Il titolo ha chiuso ieri la seduta con un balzo dell’11,7%, a 1,04 euro, in una
giornata nera per tutto il listino. Le quotazioni sono ripartite anche questa mattina al rialzo.

Secondo quanto riportato dalla stampa finanziaria, proprio il rinnovo della licenza con Hugo Boss unita al miglioramento dei conti, con il ritorno all'utile delle attività in continuità - rettificato escludendo la svalutazione dell'avviamento, oneri di ristrutturazione non ricorrenti e la svalutazione delle attività per imposte anticipate - sono alla base dei ragionamenti in corso tra potenziali acquirenti sul dossier del gruppo veneto dell'occhialeria: tra questi ci sarebbe anche un gigante come Kering forte della conoscenza dell'azienda target da parte dell’ex amministratore delegato Sergio Vedovotto, da sei anni numero uno della divisione occhialeria di Kering.

Per Websim, ha senso industriale. Equita: più facile rinnovo su Gucci
«Da un punto di vista industriale, l'accordo potrebbe avere senso dato che Kering ha deciso di investire sul business degli occhiali ma stando alle ultime dichiarazioni rilasciate l'anno scorso non avrebbe ancora sviluppato una produzione interna» osserva Websim. «Pensiamo che il potenziale interesse di Kering sia legato principalmente ad un tema di capacità produttiva, in vista anche della scadenza a dicembre 2020 dell`accordo di fornitura con Safilo per la produzione delle collezioni Gucci (brand del gruppo francese, ndr) - scrive Equita Sim - Tuttavia ci sembrerebbe più razionale un semplice rinnovo dell`accordo piuttosto che un`acquisizione dell`intera Safilo, considerato il fatto che Kering Eyewear ha già una propria struttura distributiva e che circa 1/3 del fatturato di Safilo deriva da marchi di proprietà (Polaroid, Carrera, Smith), probabilmente non attraenti per Kering».

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti