AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùOil

Saipem continua a perdere quota dopo annuncio nuova struttura organizzativa

Due manager, vicine ai grandi soci Eni e Cdp, affiancheranno l'a.d. Francesco Caio e dovranno accompagnare l'azienda nel processo di ristrutturazione e rilancio. Ma il mercato teme l'aumento di capitale

di Paolo Paronetto

(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor ) Saipem ancora sorvegliata speciale a Piazza Affari. I titoli del gruppo, dopo la pesante performance della scorsa settimana, continua a perde quota. Venerdì la società ha annunciato la nuova struttura organizzativa che vede l'ingresso di due figure manageriali, vicine ai grandi soci Eni e Cdp, che affiancheranno l'a.d. Francesco Caio e dovranno accompagnare l'azienda nel processo di ristrutturazione e rilancio. In particolare è stata costituita una «nuova direzione generale con ampie deleghe operative e gestionali», nell'ambito della quale Alessandro Puliti, direttore generale Natural Resources di Eni, ricoprirà il ruolo di direttore generale. Si unisce inoltre al team di management, a diretto riporto del nuovo dg, anche Paolo Calcagnini, vice dg e chief business officer di Cdp.

«Riteniamo che la nomina dei due manager sia il primo passo per poter procedere al rafforzamento del capitale di Saipem che potrebbe essere di almeno 1-1,5 miliardi», scrivono gli analisti di Equita. L'annuncio della riorganizzazione è «un passo avanti verso l'aumento di capitale» anche secondo gli esperti di Intesa Sanpaolo. «Crediamo - aggiungono - che gli azionisti principali potranno optare per una ricapitalizzazione anche superiore a 1,5 miliardi». In questo caso, calcolano, «con uno sconto sul Terp al 40% il prezzo dei titoli ex diritto potrebbe essere inferiore a 1,15 euro».

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti