ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAfrica

Sale a 30 il conto delle vittime dell’attacco all’hotel Hayat di Mogadiscio

L’attacco è stato messo a segno venerdì dai terroristi del gruppo Al Shabaab, legato ad Al Qaeda. Le autorità somale: ora la situazione è sotto controllo

Somalia, Shebab ancora dentro albergo di Mogadiscio: 30 morti

1' di lettura

È di 30 morti l’ultimo bilancio ufficiale delle autorità somale dell’assalto di venerdì all’hotel Hayat di Mogadiscio. L’attacco è stato messo a segno dai terroristi del gruppo Al Shabaab, legato ad Al Qaeda, che invece parla di 40 morti e 70 feriti. Il governo somalo non ha ancora pubblicato un rapporto finale con il numero totale delle vittime. L’assalto non ha precedenti negli ultimi mesi e sarebbe il primo della sua portata lanciato da Al Shabaab nella capitale da quando il presidente somalo Hassan Sheikh Mohamud è entrato in carica all’inizio di giugno.

Le autorità somale nella giornata di domenica sembrano aver posto fine all’attacco terroristico. Le forze somale hanno impiegato più di 30 ore per contenere gli uomini armati che avevano preso d’assalto l’hotel venerdì sera. Ismail Abdi, il manager dell’hotel, ha detto all’Associated Press che mentre l’assedio è terminato, le forze di sicurezza stanno ancora lavorando per sgomberare l’area.

Loading...

Durante l’attacco, dopo alcune esplosioni c’è stato un violento scontro a fuoco tra le forze di sicurezza e i terroristi jihadisti. «Abbiamo fatto irruzione nell’hotel e neutralizzato i terroristi che si erano rifugiati con degli ostaggi in una stanza. La maggior parte delle persone è stata salvata», aveva detto un funzionario subito dopo l’attacco.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti