ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùintervista

Salini: «Astaldi è fuori dalle secche, ora siamo un colosso da 40 miliardi»

Webuild ha completato l'acquisizione del 65% del general contractor. Il costruttore: «Ora serve un grande piano di rilancio delle infrastrutture»

di Laura Galvagni

Milano, M4: finiti gli scavi, completate tutte le gallerie

4' di lettura

Ci sono voluti 21 mesi, tra lungaggini burocratiche, trattative serrate e piani finanziari da mettere a punto. Ma da giovedì 5 novembre sera Webuild ha definitivamente completato l’acquisizione di Astaldi. Operazione avviata a febbraio 2019 e che solo ora, con la chiusura dell’aumento di capitale del generale contractor, si può dire conclusa: l’ex Salini Impregilo ha il 65% del costruttore romano. E questo vale, stando ai dati del primo semestre 2020, 40,3 miliardi di portafoglio ordini complessivo...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti