metropolitane

Salini e Astaldi vincono la gara per i treni canadesi dell’Ontario

L’ingeneria italiana conquista nuovi successi all’estero. Salini Impregilo e Astaldi, membri del consorzio Mobilinx insieme a partner canadesi, si aggiudicano il contratto per i lavori di ingegneria civile del progetto Hurontario Light Rail Transit (HuLRT), del valore di 917 milioni di euro (circa 1,3 miliardi di dollari canadesi) e commissionato da Infrastructure Ontario e Metrolinx

di Marco Morino


default onloading pic

3' di lettura

L’ingeneria italiana conquista nuovi successi all’estero. Salini Impregilo e Astaldi, membri del consorzio Mobilinx insieme a partner canadesi, si aggiudicano il contratto per i lavori di ingegneria civile del progetto Hurontario Light Rail Transit (HuLRT), del valore di 917 milioni di euro (circa 1,3 miliardi di dollari canadesi) e commissionato da Infrastructure Ontario e Metrolinx. Il consorzio completo Mobilinx, che comprende anche John Laing, Hitachi, Amico, Bot e Transdev, si occuperà della progettazione, della realizzazione, del finanziamento e della gestione trentennale della futura metropolitana.

Il progetto

La HuLRT è una linea ferroviaria leggera, lunga 18 chilometri e con 19 stazioni, che percorrerà la Hurontario Street da Port Credit (su Lago Ontario) a Mississauga al Brampton Gateway Terminal. La HuLRT si servirà di un binario guida separato preferenziale su gran parte del percorso. Con il completamento dei lavori nell’autunno del 2024, la nuova linea ferroviaria trasformerà il modo in cui le persone vivono, lavorano e si spostano in questa regione canadese.

Con una partecipazione del 42% nella joint venture per i lavori di ingegneria civile, pari a 385 milioni di euro, Salini Impregilo è leader per la progettazione, il procurement e la costruzione del sistema. Astaldi ha una partecipazione del 28%, del valore di 257 milioni di euro.

Il progetto segna il ritorno, dopo trent’anni, di Salini Impregilo in Canada, dove il gruppo ha contribuito allo sviluppo infrastrutturale realizzando, tra l’altro, una linea della metropolitana di Montreal e parte del progetto idroelettrico James Bay. Astaldi è presente in Canada dal 2012, attraverso la controllata Astaldi Canada Inc. con sede a Montreal, Quebec, con progetti nei settori hydro, dei trasporti urbani e dell’edilizia civile.

Si tratta della prima aggiudicazione che vede insieme Salini Impregilo e Astaldi dopo il lancio di Progetto Italia, l’operazione industriale promossa da Salini Impregilo per consolidare il settore delle infrastrutture in Italia, partendo dal coinvolgimento di Astaldi, e dare vita a un grande gruppo in grado di competere più attivamente sui mercati internazionali.

«Siamo orgogliosi di essere stati scelti per la realizzazione di quest’opera strategica di mobilità sostenibile. Un nuovo progetto vinto con Astaldi, a sottolineare ulteriormente le sinergie tra le nostre società» afferma Pietro Salini, amministratore delegato di Salini Impregilo. «Siamo entusiasti di tornare in Canada con la nostra esperienza globale per contribuire al piano di espansione della rete di trasporto della provincia dell’Ontario, a beneficio di residenti e pendolari. Con il progetto Hurontatio LRT - prosegue Salini - continua l’espansione del gruppo nel Nord America, con gli Stati Uniti che rappresentano il nostro più grande mercato unico per fatturato. Proprio negli Usa stiamo lavorando alla progettazione e realizzazione della prima vera ferrovia ad alta velocità tra Dallas e Houston».

Con un track record combinato di oltre 11.600 chilometri di linee ferroviarie e più di 650 chilometri di metropolitane, Salini Impregilo e Astaldi sono tra i protagonisti dello sviluppo della mobilità urbana ed extra-urbana, con progetti che offrono una valida alternativa ai mezzi di trasporto tradizionali e privati con sistemi efficienti, sicuri e sostenibili, utili al decongestionamento del traffico nelle metropoli e alla riduzione dell’inquinamento.

Salini Impregilo è leader nel settore ferroviario e metropolitane. Recentemente consegnata la metro Cityringen, l’anello che circonda il centro storico di Copenaghen, Salini Impregilo è impegnata nella realizzazione della linea ferroviaria leggera Forrestfield-Airport Link a Perth, che collegherà la periferia orientale con l’aeroporto e il centro città. Negli Stati Uniti, il Gruppo sta lavorando al megaprogetto dell’alta velocità in Texas.

Nel settore dei trasporti, suo principale settore di business, Astaldi sta realizzando il Tunnel di Base del Brennero, la linea ferroviaria sotterranea più lunga al mondo in costruzione. La società è inoltre impegnata nei più importanti progetti di ammodernamento ferroviario in Romania, Polonia, Algeria e Svezia.

Il sogno canadese

Dall’Hyperloop alle metro leggere, dai corsi d’acqua navigabili all’intermodalità per la movimentazione delle merci, il Canada guarda alla modernizzazione dei sistemi di trasporto come a uno strumento essenziale per sostenere la crescita economica del paese ed è pronto a investire nei prossimi 12 anni 180 miliardi di dollari canadesi (135,2 miliardi di dollari Usa) di cui 28,7 (21,5 miliardi di dollari Usa) proprio sui trasporti pubblici. Un’opportuntià anche per le imprese italiane.

Le metropoli canadesi stanno sviluppando ambiziosi progetti di mobilità sostenibile. Tra questi, la prima metro leggera di Ottawa, l’estensione della linea metropolitana di Montreal e lo sviluppo di nuove linee metro e di un treno leggero per Toronto. A questi progetti si aggiunge l’Hurontario Light Rail Transit, una metro leggera che rientra nel piano del governo dell’Ontario di espandere la mobilità sostenibile tra l’area della Greater Toronto e quella di Hamilton. Obiettivo finale, ancora una volta, quello di ridurre il congestionamento, abbattere le emissioni inquinanti e accorciare le distanze per i cittadini.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...