ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùinfrastrutture

Salini muove per Progetto Italia. Il 4 ottobre l’assemblea dell’aumento

Il Cda dovrà recepire la presenza di nuovi azionisti di peso, ossia Cassa Depositi e Prestiti e le banche. Dei 600 milioni di aumento di capitale mancano all'appello altri 150 milioni che, sulla carta, dovrebbero essere offerti sul mercato

di Laura Galvagni

(Imagoeconomica)

1' di lettura

Salini Impregilo fissa la data per incassare l'ok dei soci al cruciale aumento di capitale da 600 milioni di euro. Iniezione di liquidità funzionale a completare l'operazione Astaldi e a dare il via a Progetto Italia. Il consiglio di amministrazione del general contractor ha deliberato in serata di convocare l'assemblea degli azionisti, con all'ordine del giorno la ricapitalizzazione, il prossimo 4 ottobre. Con l'obiettivo, peraltro, una volta ottenuto il sì dei soci, di procedere con la ripatrimonializzazione entro il mese successivo. In modo tale da poter avere le carte in regola per la fine dell'anno e avviare il rinnovo del board in tempi abbastanza rapidi.

Il Cda dovrà infatti recepire la presenza di nuovi azionisti di peso, ossia Cassa Depositi e Prestiti e le banche. Dei 600 milioni di aumento di capitale, 250 milioni verranno messi sul piatto da Cdp, 50 milioni da Salini Costruttori e 150 milioni dalle banche creditrici (UniCredit e Intesa Sanpaolo in testa). Mancano all'appello altri 150 milioni che, sulla carta, dovrebbero essere offerti sul mercato. Si vedrà se alla fine sarà così o se si troverà una soluzione differente.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti