ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRassegne internazionali

Salone dell’auto di Parigi 2022, istruzioni per l'uso. Tutte le novità in programma

Quattro anni dopo l'ultima rassegna svoltasi nel 2018, il Mondial dell'Auto torna per la 89esima edizione che è in programma dal 18 al 23 ottobre

di Corrado Canali

5' di lettura

Il Salone dell'auto di Parigi 2022 deve fare i conti con un lungo elenco di marchi assenti nei tradizionali padiglioni di Port de Versailles. Nonostante gli sforzi degli organizzatori che hanno aggiornando la formula della classica mostra di auto, aggiungendo l’inedita attività di prove su strada delle vetture in un grande spazio di test con un centinaio di auto a disposizione e aperto anche di sera, non ha convinto del tutto i costruttori a partecipare.

Al Mondial de l’Auto inoltre si unisce quest'anno e anche per la prima volta Equip Auto, la grande fiera dedicata sia alle problematiche post-vendita che anche ai servizi della mobilità connessa del prossimo futuro.

Loading...

Tutti i marchi presenti e le principali novità annunciate

Il gruppo Renault è presente a Parigi con tutti i suoi marchi, a partire da Alpine che presenta l’Alpenglow, il concept sportivo con motore termico alimentato a idrogeno che anticipa la prossima evoluzione delle supercar francesi da strada e da pista. Dacia porta, invece, tutta la gamma rinnovata e con il nuovo logo del brand, ovvero Spring, Sandero, Sandero Stepway, Jogger e Duster, oltre al concept Manifesto e alla versione speciale Duster Mat Edition. Una prima assoluta per il marchio è invece il reveal della Dacia Jogger nella versione full hybrid.

Renault dopo la R5 punta anche sulla R4

E veniamo al brand Renault che al Salone di Parigi presenterà la nuova Renault 4, prefigurazione dell’elettrica che si affiancherà alla nuova R5 anch'essa presente sotto forma di prototipo R5 Turbo 3E. Non mancano la Scenic Vision Concept, la showcar Hippie Caviar Motel, la Kangoo E-Tech Electric e le varianti full hybrid di Austral E-Tech. A rappresentare, invece, il brand Mobilize è presente tutta la gamma attuale e futura e cioè il Mobilize Duo, Zity by Mobilize, Mobilize Share e Mobilize Limo per i taxi e anche i veicoli a noleggio con conducente. Il futuro è invece rappresenato sia dalla nuova soluzione Solo che dall'Ileo il nuovo Concept del brand.

Salone dell’auto di Parigi 2022, le novità in anteprima

Salone dell’auto di Parigi 2022, le novità in anteprima

Photogallery10 foto

Visualizza

I brand del gruppo Stellantis al Salone di Parigi

Si parte dalla DS che fa esordire a Port de Versailles la sua rinnovata DS 7, e la DS 3 restyling che prende il posto della DS 3 Crossback. Non mancano poi i nuovi allestimenti della DS 4, compresa la versione Opera e la ricca DS 9 Opera Premiere. Tra le presentazioni più attese a Parigi quella di Jeep che mostra per la prima volta la sua prima elettrica di serie, la Avenger. Peugeot invece espone la nuova 408, un crossover dalle linee inedite che unisce lo stile di un suv con quello di una berlina hatchback. Sempre di Peugeot sono esposte le versioni mild hybrid sia di 3008 e 5008 che anche l'aggiornata e-208 con l’autonomia d’uso aumentata.

Molti i brand cinesi presenti al Parigi 2022

L’arrivo in forze sul mercato europeo del marchio cinese BYD è segnato dal debutto a Parigi delle prime tre vetture commercializzate nel Vecchio Continente tra il 2022 e il 2023. Ecco allora che negli stand del Mondial de l’Auto 2022 è possibile vedere dal vero i SUV elettrici Atto 3 e Tang, oltre alla berlina Han, sempre a batteria. L'altra Great Wall Motors annuncia invece la sua presenza a Parigi con due dei suoi marchi, Ora e Wey, importati dal gruppo elvetico Emil Frey. La gamma Ora in particolare sarà rappresentata sia dall’elettrica Cat dal design retrò, mentre il marchio di lusso Wey porta alla rassegna l’inedito suv ibrido plug-in Coffee 01.

I cinesi di Seres e quelli vietnamiti di VinFast

Altro marchio cinese presente a Parigi è Seres, importante realtà che già collabora con il colosso delle comunicazioni Huawei. I modelli esposti sono Seres 3 e Seres 5, due SUV moderni ed elettrici che sono venduti anche in versione range extender (Seres 5). In Italia distribuzione e vendite sono affidate al gruppo Koelliker. La vietnamita VinFast sbarca sul mercato francese portando nei padiglioni della fiera parigina i suoi suv elettrici accreditati di 10 anni di garanzia: VF 6, VF 7, VF 8 e VF 9, gli ultimi due realizzati realizzati in collaborazione con Pininfarina. Tutti gli altri sono stati realizzati dall’atelier piemontese Torino Design.

Il suv ad idrogeno NamX Huv di Pininfarina

Un altro esordio assoluto di fronte al grande pubblico è quello della NamX HUV, un suv a idrogeno disegnato da Pininfarina che ha la particolarità dei serbatoi di gas rimovibili. Disegnato in collaborazione con Pininfarina, è un Suv alimentato da fuel cell a idrogeno e dotato di un serbatoio fisso e di sei capsule rimovibili, per un'autonomia dichiarata di 800 chilometri. L'Huv è parte di un ampio progetto industriale e tecnologico che i co-fondatori di Namx, Faouzi Annajah e Thomas de Lussac, intendono sviluppare riunendo i maggiori player del settore, utilizzando le migliori tecnologie attualmente esistenti e creando le soluzioni che ancora sono mancanti.

Mercedes presenta nell’extra salone la EQE suv

Mercedes non sarà presente nei padiglioni del Salone di Parigi, ma ha organizzato un evento all'interno del Museo Rodin per esporre in anteprima mondiale la EQE Suv anche in versione AMG. La EQE Suv è il modello a ruote alte derivato dalla berlina elettrica EQE e sarà offerta nella configurazione a cinque posti. E' probabile che la gamma dei motori e delle batterie sia la stessa della berlina, incluse le varianti sportive AMG. La EQE Suv sarà stilisticamente simile alla sorella maggiore EQS Suv che è già stata presentata che è, invece, il modello a ruote alte che si va ad affiancare alla EQS berlina che è l’ammiraglia a batteria del brand di Stoccarda.

FCA Bank espone al Salone di Parigi le soluzioni del futuro

Da segnalare poi la presenza della banca francese Crédit Agricole che assieme a FCA Bank, Leasys Rent, Agilauto e Sofinco Auto ha uno stand di 500 metri quadri, dove sono esposte modelli significati dell'attività del brand che in quasi cento anni di esperienza nel finanziamento auto, ha presentato i piani di sviluppo della propria attività “white label”, aperta a partnership con i marchi più innovativi, anche al di là del settore dell'auto. Insomma il passato ma anche il futuro in un settore centrale nell'acquisto di un’auto quello del finanziamento il più utilizzato.

Il costo dei biglietti di ingresso e gli orari di apertura

Per visitare il Salone di Parigi 2022 dal 18 al 23 ottobre 2022 i visitatori possono prenotare il biglietto d’ingresso, con le modalità spiegate sul sito del Mondial de l’Auto. I biglietti sono di due tipi: il più economico che costa 16 euro. Si tratta in questo caso di un ingresso session con orario prestabilito per poter scaglionare i visitatori ed evitare lunghe code ai cancelli o nelle aree dei test drive. Il biglietto normale con ingresso a orario libero costa invece 30 euro. Gli orari di apertura del salone 2022 sono rispettivamente dalle 9.30 alle 22.30 per tutti i giorni ad esclusione della giornata di domenica 23 ottobre quando i cancelli chiudono alle ore 19.00.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti