L’iva non aumenterà

Salvini: «Flat tax? Prima pace fiscale». In Italia liti per 50 miliardi

di Nicoletta Cottone


Salvini: «Obiettivo far crescere economia per ridurre il debito»

2' di lettura

La prima operazione del governo Conte? Sarà la pace fiscale. Parola di Matteo Salvini, leader della Lega, vicepremier e ministro dell’Interno del neo governo giallo-verde. «Sulla flat tax vale quello che c'è scritto sul contratto, ma il primo intervento sarà la pace fiscale, con la chiusura delle liti tra italiani ed Equitalia. Il secondo intervento sarà sulle imprese, dall’anno prossimo interverremo sulle famiglie», ha detto Salvini in un comizio a Fiumicino. Insomma prima far entrare i soldi, poi finanziare le altre iniziative del governo.

L’Iva non aumenterà
In serata ha dichiarato al termine della replica del premier Giuseppe Conte a palazzo Madama: «Non siamo stati eletti per aumentare tasse, accise ed Iva: l’Iva non aumenterà». E su Alitalia: «L'unica cosa da non fare è svendere a pezzettini Alitalia: il turismo è il nostro petrolio e noi non possiamo non avere una compagnia di bandiera forte». E sui migranti: «L'Italia è il paese europeo con la cittadinanza più estesa: Balotelli si candidi alle politiche, poi se vince e diventa premier dica la sua. Nel frattempo faccia goal che è il suo lavoro. Ad ognuno il suo mestiere».

In Italia liti fiscali per 50 miliardi
E in Italia col fisco si continua a litigare. il Consiglio di presidenza della giustizia tributaria in occasione dell'apertura dell'anno giudiziario in Cassazione ha reso noto che le pendenze tributarie nel grado di legittimità sono il 49% del totale delle cause civili e addirittura un ricorso nuovo su tre presentato nel 2017 riguarda materie fiscali. Cause pendenti per 50 miliardi di valore: 25,3 miliardi in primo grado e altri 25 circa sono in appello.

Siri: nel 2019 nuovo sistema per le imprese e primo intervento su famiglie numerose
Secondo Armando Siri, braccio destro di Matteo Salvini e ideatore della flat tax del governo, nel 2019 entrerà in vigore il nuovo sistema fiscale per le imprese che attualmente pagano imposte con l’aliquota al 24%, che scenderà al 15%, di nove punti e mezzo. Nel 2019 si faranno anche i primi passi per le famiglie sul fronte della “tassa piatta” che potrebbe partire dalle famiglie più numerose.

«Non è vero - ha detto ad Affaritaliani.it - che dal prossimo anno la flat tax entrerà in vigore solo per le imprese, ma ci sarà anche per le famiglie. Poi tutto sarà a regime per il 2020. Si deve partire con degli step: il sistema è diverso perché la Flat Tax per le imprese c'è già e noi la estendiamo anche a società di persone, Partite Iva etc. È una riforma storica perché viene trasferito a 5 milioni di operatori quello che oggi è solo per 800mila imprese». Per le famiglie sarà elaborato un sistema progressivo a scaglioni, con detrazioni e con solo una deduzione fissa (per ora indicata in 3mila euro per redditi fino a 50mila euro). Una operazione da 50 miliardi che deve trovare un meccanismo di copertura valido.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...