all’assemblea di Confesercenti

Salvini: no limiti sui contanti. Sì a cedolare secca su negozi e stop Imu se sfitti

di Vittorio Nuti

Dietro al contante black economy, corruzione ed evasione: ecco l'altalena del tetto


2' di lettura

Cose note - «come da programma il nostro obiettivo è smontare pezzo per pezzo la legge Fornero, introducendo subito la quota 100: 41 anni di anzianità contributiva penso siano sufficienti» - e novità, per esempio sull’uso dei contanti, per i quali «non ci dovrebbe essere nessun limite alla spesa: ognuno è libero di pagare come vuole e quanto vuole», nelle dichiarazioni del vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, a margine dell'assemblea di Confesercenti in corso a Roma. Alla platea, Salvini ha poi annunciato l’estensione della “cedolare secca” agli immobili commerciali e lo stop al pagamento dell'Imu per i negozi sfitti, definito «una follia».

Via alla flat ttax dal 2018
«Come la cedolare secca ha funzionato per normare l'affitto privato, perchè non portarlo nel settore commerciale? Nel settore immobiliare me lo hanno chiesto in tanti e penso che abbia senso», ha sottolineato Salvini, assicurando di non voler «vendere promesse», ma di voler « parlare di quanto contenuto nel programma». Quindi riduzione delle tasse e non aumento dell’Iva e delle accise, «ma avvieremo già nel 2018 la rivoluzione fiscale impostata sulla flat tax».

La risposta calorosa dell’Assemblea Confesercenti
Le promesse di Salvini sono statae accolte con soddisfazione dai delegati dell'assemblea di Confesercenti, un'organizzazione di piccole e medie imprese tradizionalmente vicina alla sinistra. Nei venti minuti sul palco per l’intervista condotta da Nicola Porro il leader della Lega è stato applaudito a più riprese. Tra i temi più sentiti la lotta all'abusivismo sulle spiagge dove gli ambulanti «molestano e fanno concorrenza sleale». Applausi anche alla «cedolare secca sui negozi e eliminazione dell'Imu per i negozi sfitti» e per la promesssa di rivedere la direttiva Bolkenstein sulle concessioni agli stabilimenti balneari.

Confedilizia: misure su negozi vanno nella giusta direzione
Tra i primi a registrare positivamente le priorità del governo sul fronte degli immobili commerciali c’è il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, che inuna nota si dice confortato dall’annuncio di Salvini «di introdurre una cedolare secca per le locazioni commerciali e di eliminare l'Imu per i negozi sfitti». Il commercio e l'artigianato - sottolinea la nota - «anche per un carico fiscale insopportabile sui proprietari che mettono a disposizione gli immobili per lo svolgimento di queste attività essenziali per la crescita dell'Italia. Le due misure indicate dal leader della Lega vanno nella giusta direzione».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti