A Mezz’ora in più

Salvini sfida Gualtieri: «A gennaio parliamo di asili gratis». E su Meloni candidata del centrodestra: «In democrazia vale consenso»

Intervenuto nella trasmissione a “Mezz'ora in più” su Rai 3, pochi minuti dopo il responsabile del Tesoro, il segretario federale del Carroccio ha incalzato: «Ho sentito che la stragrande maggioranza degli italiani manderà gratis i bimbi al nido: è una fesseria priva di fondamento. A gennaio ci troviamo e vediamo se quello che ha detto Gualtieri è vero o è una bufala»

default onloading pic
Il leader della Lega Matteo Salvini (foto Ansa)

Intervenuto nella trasmissione a “Mezz'ora in più” su Rai 3, pochi minuti dopo il responsabile del Tesoro, il segretario federale del Carroccio ha incalzato: «Ho sentito che la stragrande maggioranza degli italiani manderà gratis i bimbi al nido: è una fesseria priva di fondamento. A gennaio ci troviamo e vediamo se quello che ha detto Gualtieri è vero o è una bufala»


2' di lettura

L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, leader della Lega, ha attaccato il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.

Intervenuto nella trasmissione a “Mezz'ora in più” su Rai 3, pochi minuti dopo il responsabile del Tesoro, il segretario federale del Carroccio ha incalzato: «Ho sentito che la stragrande maggioranza degli italiani manderà gratis i bimbi al nido: è una fesseria priva di fondamento. A gennaio ci troviamo e vediamo se quello che ha detto Gualtieri è vero o è una bufala». Gualtieri ha accettato la proposta del leghista.

Alla domanda se vedesse bene Giorgia Meloni come candidata premier, Salvini ha affermato: «In democrazia conta il consenso. Qual è il primo partito in Italia?».

Mes: «Tanti M5S sono coerenti e non lo vogliono»
Nell’intervento televisivo Salvini ha anche affrontato il dossier Mes, il Meccanismo europeo di stabilità. Alla domanda se la Lega sta raccogliendo una fronda M5S sul voto sul Salva Stati, l’ex vice presidente del Consiglio ha risposto: «Se il governo va in crisi è perchè litigano su tutti, non per Salvini - ha affermato -. Io non li vado a cercare. Poi ci sono tanti eletti ed elettori dei Cinque Stelle che sono coerenti e non vogliono il Mes». «La crisi - ha aggiunto - succede non perché la vuole l'opposizione, ma
perché sono litigiosi e incapaci».

Uomo forte? Italia ha bisogno di squadra forte
Commentando i dati del Censis secondo cui quasi la metà degli italiani vorrebbero un uomo forte, Salvini ha spiegato che «gli italiani hanno bisogno di una squadra forte, non di un uomo forte. Quel Paese che ha bisogno di un eroe vuol dire che è messo male».

Bella ciao canzone simbolo anche grazie a Netflix
Salvini ha parlato anche della canzone “Bella ciao”. «Bella ciao - ha detto - è diventato un simbolo anche grazie a Netflix e a Casa di carta, ma io sono per la libertà canora. Poi in tutto il mondo ci sono manifestazioni di piazza contro il governo, l’Italia è l’unico posto dove si manifesta contro l’opposizione».

Per approfondire:
Manovra, Gualtieri: «saldato il conto del Papeete. Casa, diremo no alla stretta Imu»
Conte sul Mes: «Sempre trasparente con il Parlamento. E tutti i ministri sapevano». Salvini: «Menzogne»

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti