Scorzè

San benedetto accelera sulla sostenibilità

di Valeria Zanetti

2' di lettura

Acqua Minerale San Benedetto accelera sulla sostenibilità. Ecogreen, la linea dedicata alla minerale con il 100% di CO2 neutralizzata attraverso l’acquisto di crediti per finanziare progetti di riduzione di gas effetto serra e distribuita in bottiglie che utilizzano una parte di plastica riciclata (Rpet), ha guadagnato il Brands Award edizione 2021, organizzato dalle riviste Gdoweek e Mark Up. Il premio valorizza le migliori “performance” annue raggiunte dai beni di largo consumo a marchio.

Negli ultimi sette anni, San Benedetto con sede a Scorzè, nel Veneziano, ha ridotto le emissioni della linea Ecogreen del 14,6% (-8.826 tonnellate di CO2): il corrispondente dell’anidride carbonica assorbita da 294.200 alberi in un anno, utilizzando 5.165 tonnellate di plastica riciclata. Inoltre ha lanciato di recente la nuova bottiglia Ecogreen Easy realizzata con il 100% di plastica riciclata che permetterà un ulteriore risparmio delle emissioni del 9% già quest’anno.

Loading...

Dopo il contenitore, l’azienda ha pensato al tappo (twist&drink), disponibile per il formato da mezzo litro e legato alla bottiglia in modo da non poter essere disperso nell’ambiente, agevolando il riciclo. L’innovazione anticipa la direttiva europea 2019/904, in vigore dal 2024.

Infine, nelle politiche ambientali del gruppo rientra anche la scelta di diversificare la produzione in cinque siti in Italia - Scorzè, Popoli (Pescara), Donato (Biella), Viggianello e Atella (Potenza) - avvicinandola ai luoghi di consumo.

Attraverso il “Progetto Network”, pensato per valorizzare le reti di acque locali di alta qualità sul territorio nazionale, il Gruppo ha ottenuto una maggiore flessibilità produttiva e logistica, riducendo l’incidenza dei trasporti e ha evitato l’anno scorso l'emissione di 23.221 tonnellate di anidride carbonica, risparmiando 35.876 chilometri su gomma.

«Ecogreen è stata la prima linea d’acqua minerale in Italia a ricevere dal ministero dell’Ambiente il logo del Programma per la valutazione dell’impronta ambientale», sottolinea Vincenzo Tundo, direttore Marketing e trade marketing Italia di Gruppo San Benedetto. Il quale risulta primo player in Italia del beverage analcolico e azienda “totale”, che opera in tutti i segmenti di riferimento, dalle acque minerali (San Benedetto, Antica Fonte della Salute, Acqua di Nepi, Guizza Pura di Roccia e Cutolo Rionero Fonte Atella) alle addizionate (Aquavitamin e San Benedetto Skincare), dalle bibite gassate (San Benedetto e Schweppes), al thè (San Benedetto e Guizza) e ai prodotti per bambini (San Benedetto Baby), compresi i brand negli sport drink (Energade), le bibite a base di succo e agli aperitivi.

Il fatturato aggregato annuo è superiore ai 750 milioni, più di una cinquantina generati negli oltre 100 Paesi in cui Acqua Minerale San Benedetto è presente. I dipendenti sono oltre 2.100 nel mondo, dove il gruppo opera con altri quattro stabilimenti produttivi.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti