musica dal vivo

San Giovanni Laterano e gli altri. Guida ai concerti del primo maggio

di Francesco Prisco


default onloading pic
Bombino (Ansa)

2' di lettura

Torna il primo maggio, festa dei lavoratori. Che in Italia è anche festa dei concerti gratuiti in piazza: parola da declinare rigorosamente al plurale perché, come ormai accade da qualche anno, non c'è più soltanto l'appuntamento della Capitale a catalizzare l'attenzione degli appassionati di musica, ma la «concorrenza» prolifera da un capo all'altro dello Stivale.

Il main event resta comunque il tradizionale «concertone» di piazza San Giovanni Laterano a Roma, organizzato da Cgil, Cisl e Uil dal 1990 che vede il ritorno di artisti di calibro internazionale. Tra gli headliner ci sono infatti gli Editors, band indie inglese attiva dalla metà degli anni Duemila, cinque album alle spalle, ultimo dei quali «In Dream».

San Giovanni Laterano e gli altri. Guida  ai concerti del primo maggio

San Giovanni Laterano e gli altri. Guida ai concerti del primo maggio

Photogallery6 foto

Visualizza

Ma il cartellone riserva anche il duo art rock Public Service Broadcasting, il chitarrista del Niger Bombino e poi Edoardo Bennato che festeggia i 50 anni di carriera, i Planet Funk, Brunori Sas, Levante, Motta, il violinista spagnolo di origini libanesi Ara Malikian, reduci da Sanremo come il vincitore Francesco Gabbani, il terzo classificato Ermal Meta, Fabrizio Moro e il front leader dei Subsonica Samuel, più le Luci della Centrale Elettrica ed Ex Otago. Il primo maggio musicale, in ogni caso, non si ferma a piazza San Giovanni. Viene meno il contro-concertone di Taranto che, dal 2012 al 2016, si era costruito un certo seguito, certo, ma in Puglia la ribalta sarà a San Foca, dove gli organizzatori del «So What Festival» di Melpignano attraverso un'operazione di crowdfunding hanno lanciato il primo maggio No Tap.

Anche Napoli quest'anno avrà il suo concertone: a piazza Dante si riuniranno infatti i musicisti che hanno aderito al progetto Terroni Uniti. Si va da Massimo Jovine e ‘O Zulù dei 99 Posse a Eugenio Bennato, Daniele Sepe e James Senese. L'ambizione del comune di Napoli che ha promosso l'evento di piazza Dante è quella di creare un appuntamento che possa durare nel tempo, come accade per quello di piazza San Giovanni Laterano. Cade in questi giorni anche l'anteprima del Meeting del Mare, festival cilentano giunto alla 21esima edizione che ha saputo accreditarsi tra i maggiori appuntamenti al Sud per la musica indie. Sul lungomare di Sapri il 30 aprile si esibirà Luchè, il primo maggio Enzo Avitabile, fresco vincitore di due David di Donatello e un premio Ennio Morricone per la colonna sonora del film «Indivisibili» di Edoardo De Angelis. Anche in questo caso parliamo di concerti gratuiti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...