Viaggi

San Marino apre al turismo vaccinale: soggiorno e due dosi di Sputnik, ma l’Italia è per ora esclusa

«Abbiamo deliberato anche la vaccinazione dei sammarinesi che vivono all’estero», ha detto Roberto Ciavatta, segretario di Stato per la Sanità

di Nicoletta Cottone

Vaccini, Draghi: "Se tutto va bene Sputnik sara' disponibile nel secondo semestre"

3' di lettura

L’offerta viaggio ha due ingredienti: soggiorno e vaccino. Il pacchetto al tempo del Covid viene proposto dal 17 maggio dal governo della Serenissima Repubblica di San Marino, che ha approvato le regole del “turismo vaccinale” con le fiale in surplus di Sputnik V (dove V sta per vittoria). Cinquanta euro in tutto per la doppia dose di vaccino, con prenotazione alberghiera 7 giorni prima per una “vacanza” nella Repubblica del Titano da pagare a parte. Un soggiorno che dovrà essere di almeno tre notti subito dopo la prima dose e tre dopo la seconda. La seconda fiala del vaccino russo viene infatti inoculata a 21 giorni dalla prima.

Vaccino anche per i sammarinesi all’estero

«Abbiamo appena deliberato la vaccinazione dei sammarinesi che vivono all’estero, per lo più in Europa e nelle Americhe: potranno tornare a vaccinarsi nel Titano. E visto che abbiamo una disponibilità di dosi di Sputnik, abbiamo deciso di metterle a disposizione dei turisti, solo con la copertura del costo vivo del vaccino e del personale che lo somministra», spiega al Sole24Ore Roberto Ciavatta, segretario di Stato per la Sanità e la sicurezza sociale della Repubblica sammarinese. Il pacchetto prevede, con pagamento a parte, anche tre notti obbligatorie di pernottamento nella Serenissima per ogni somministrazione del vaccino, «per verificare l’insorgenza di eventuali effetti collaterali. Nella campagna vaccinale sammarinese per fortuna non abbiamo mai avuto effetti oltre a qualche mal di testa, qualche sporadica linea di febbre o un lieve dolore al braccio». Un incentivo a soggiornare nella Repubblica, un modo per aiutare a ripartire il turismo, che prima della pandemia è sempre stata una delle voci più consistenti del bilancio statale.

Loading...

Italia per ora esclusa

Nonostante le richieste dei sindaci dei comuni intorno al Titano, il turismo vaccinale per ora è aperto a tutti, tranne che agli italiani perché con Roma ancora non c'è un accordo specifico. Il pacchetto, vaccino più hotel, prevede infatti l’iniezione del vaccino russo Sputnik, non riconosciuto dall'Ema e attualmente non utilizzato dall’Italia. «Le grandi quantità di vaccino Sputnik ci danno l’opportunità di intervenire sul turismo per la sua ripartenza», ha spiegato il segretario di Stato al Turismo Federico Pedini Amati. Si parte con «una campagna di turismo vaccinale affinché in qualche modo si possano intercettare i cittadini non residenti in Italia e che possano essere interessati a vaccinarsi in una campagna turistica».

Nessun caso nelle ultime 24 ore

I numeri dei contagi a San Marino, grazie alla vaccinazione di massa, «sono ormai vicini a zero, non si rilevano situazioni clinicamente importanti, tanto che il reparto Covid allestito dall’inizio della pandemia nella Serenissima è stato chiuso», ha spiegato Ciavatta. Il totale delle persone contagiate dall’inizio della pandemia è di 5.086. Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati nuovi casi. Novanta i decessi. In tutto ci sono 24 positivi: 16 donne e 8 uomini, età media 36 anni. Le vaccinazioni effettuate alla data del 10 maggio sono state 34.011 di cui 21.389 persone vaccinate con la prima dose e 12.622 con anche la seconda dose. Il 52,1% dei vaccinati sono donne. Nello specifico 18.925 prime dosi e 10.731 seconde dosi con Sputnik V e 2.464 prime dosi e 1.891 seconde dosi con vaccino Pfizer/BioNTech.

Ema, concluse prime ispezioni per Sputnik

Intanto l’Ema ha annunciato che le «ispezioni che riguardano le pratiche cliniche» sul vaccino Sputnik «in Russia sono state completate di recente, gli ispettori europei si apprestano ora a iniziare le indagini sulle pratiche di produzione», ha reso noto il responsabile degli studi clinici dell’Agenzia europea del farmaco Fergus Sweeney. «I risultati di entrambe le indagini andranno a integrare la valutazione per la nostra decisione» sull’approvazione dello Sputnik.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti