Alla scoperta delle mini isole del Mediterraneo: Alicudi, San Nicola, Capraia, Asinara

3/5Viaggi

San Nicola, Tremiti, Puglia, 130 abitanti

default onloading pic
(© Ulysses)

“Alle Tremiti ho visto le stellate più belle della mia vita”, diceva Lucio Dalla, che scrisse 4 marzo 1943 “Com'è profondo il mare”, ispirato da quei cinque isolotti, quasi degli scogli al largo del promontorio del Gargano in Puglia. Re Ferdinando II li considera va il suo “dolce Eden”, e tuttora sono un paradiso per chi ama la natura generosa, autentica e schietta. Ogni mattina si svegliano con il fischio dei traghetti che arrivano da Tremoli o Rodi Garganico e approdano pieni di turisti. Al pomeriggio ripartono lasciando le isole nella loro idilliaca quiete. Beato chi si ferma, perché allora inizia a sentirsi il Crusoe che desiderava. San Nicola, lunga poco più di un km e mezzo e larga 450 metri, è l'isola dei monumenti, con abbazie, chiostri e bastioni costruiti con la pietra locale che la sera si infiamma coi colori del crepuscolo. Il ritrovo è al Torrione, il ristorante storico col bel pergolato dove le serate sono allegre e conviviali. Alberghi non ce ne sono, ma alcune dimore sono state trasformate in guesthouse, come la Casa di Gino .

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti