Dalla tregua fiscale al bonus Tv, ecco le principali misure allo studio della manovra

10/13Politica Economica

Sanità / Indennità al personale del pronto soccorso

(Gorodenkoff - stock.adobe.com)

Una indennità più robusta da finanziare con una dote di 200 milioni per medici e infermieri che lavorano nei pronto soccorso e poi uno stanziamento aggiuntivo di 1,5-1,6 miliardi per il Fondo sanitario nazionale per dare un po’ di ossigeno alle Regioni alle prese con un forte rincaro delle bollette degli ospedali. Sono le due principali misure che potrebbero entrare nella legge di bilancio per il capitolo Sanità. I 200 milioni (60 per i medici e 140 per il personale) serviranno a finanziare una «specifica indennità di natura accessoria» già prevista con delle prime risorse l’anno scorso che diventerà così più robusta ai fini del «riconoscimento delle particolari condizioni del lavoro svolto dal personale della dirigenza medica e dal personale del comparto sanità» che lavora nei pronto soccorso del Servizio sanitario nazionale.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti