il presidente all’Int: Milano e Lombardia guida del Paese

Sanità, Mattarella: collaborazione pubblico-privato formula efficace

Mattarella visita l'istituto nazionale dei tumori di Milano

3' di lettura

«Stiamo ricordando i 90 anni di questo istituto, che anche su questo versante sottolinea come la Lombardia e Milano siano il punto fondamentale di guida e orientamento e approfondimento per il nostro Paese». Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, durante la sua visita alla fondazione Irccs -Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, in occasione dei 90 anni dell’istituto. Il presidente ha visitato il centro, ha parlato con bambini e famiglie, si è fermato a parlare, in modo privato, con i medici del reparto dove sono ricoverati i malati terminali.

Parlando nel pomeriggio nell’auditorium dell’ospedale San Gerardo di Monza, altra tappa del tour lombardo, Mattarella ha detto che «la collaborazione tra il pubblico e il privato consente di valorizzare al massimo le potenzialità che la società esprime, curando alcuni settori che richiedono collaborazione e integrazione». «Questa - ha aggiunto - è una formula di straordinaria efficacia» che «consente risultati eccellenti».

Loading...

GUARDA IL VIDEO - Mattarella visita l'istituto nazionale dei tumori di Milano

Mattarella a medici e operatori: il Paese vi è riconoscente
«Novant’anni di storia sono stati importanti, contrassegnati da protagonisti che hanno dato un patrimonio e un contributo all'Italia», ha detto Mattarella ringraziando per il loro «importante lavoro» i 2mila medici e operatori che lavorano nell’istituto e i volontari che lo animano. Il presidente ha sottolineato «l’importanza di passione, dedizione, impegno generoso e ricerca», spiegando di avere visitato il reparto pediatrico e dell’hospice che «segna la frontiera della civiltà nella cura del malato». Prima di Mattarella hanno portato il loro saluto il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il governatore Attilio Fontana e il presidente dell'Int Enzo Lucchini, che ha ricordato la storia dell'istituto, i suoi successi e il progetto della città della salute in cui si riuniranno l’istituto, l’Irccs Besta oltre a spazi dell’università Statale e della Bicocca creando «una Silicon Valley della salute».

Istituto di eccellenza
Il capo dello Stato ha visitato la Struttura Complessa Pediatria Oncologica diretta dalla dottoressa Maura Massimino, e l'Hospice Virgilio Floriani della Struttura Complessa di Cure Palliative, Terapia del dolore e Riabilitazione diretta dal professor Augusto Caraceni, prima di arrivare nell'aula magna. L'Int è il primo dei 12 Irccs oncologici italiani con 18.056 ricoveri annui, 1.214.985 prestazioni ambulatoriali, 464 posti letto, 18 Mac(Macroattività Ambulatoriale Complessa) e oltre 2mila persone che lavorano tra medici oncologi, ricercatori, personale infermieristico, collaboratori e borsisti.

Il capo dello Stato a Monza: risultati da integrazione scienza-professionalità
Dopo l’istituto dei Tumori, nel pomeriggio Mattarella ha visitato il Centro Maria Letizia Verga - Clinica pediatrica della Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma, a Monza, punto di riferimento nazionale per l’oncologia pediatrica, e poi laboratori di ricerca della Fondazione Tettamanti, per giungere infine nell’auditorium dell'Ospedale San Gerardo di Monza. «In questo ospedale, come in tutte le realtà di Monza e della Brianza - ha detto il capo dello Stato - sono espresse e messe in opera grandi professionalità. In questa realtà si esprime grande capacità di ricerca, attenzione alle novità, attitudine alla ricerca applicata, alla sintesi fra insegnamento, ricerca e cura e tutto questo accompagnato dalla passione, dalla dedizione e dalla generosità».
«Questo si esprime al massimo in questa collaborazione tra dimensione pubblica e realtà private. Su questo - ha concluso il Capo dello Stato - vorrei fare una sottolineatura molto forte, perché esprime il meglio delle energie che i territori del nostro Paese possono manifestare».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti