modello 730

Sanzioni «calmierate» per il visto di conformità infedele

di Federica Micardi


default onloading pic
(FOTOGRAMMA)

2' di lettura

I professionisti e i Caf abilitati ad apporre il visto di conformità sul modello 730 dormiranno sonni più tranquilli. La legge di conversione del decreto 4/2019, approvata il 27 marzo in via definitiva e ora in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale , contiene infatti una norma che riporta la responsabilità del professionista o del Caf all’interno di margini “accettabili”. Soddisfatto il Consiglio nazionale dei commercialisti, che fin da subito aveva sollevato dubbi di incostituzionalità e aveva chiesto in più occasioni di rivedere il regime sanzionatorio. «Si tratta di un risultato importante, per il quale esprimiamo soddisfazione» commenta il consigliere nazionale dei commercialisti delegato alla fiscalità, Gilberto Gelosa.

Ma andiamo con ordine, dal 2015, con l'introduzione del modello 730 precompilato, erano state molto inasprite le sanzioni: chi aveva apposto un visto infedele era tenuto a versare le imposte in carico al contribuente che a causa dell'errore non erano emerse, aumentate di interessi e sanzioni. Inoltre era previsto un aumento della sanzione fino alla metà per chi nel precedente triennio aveva commesso un analogo errore .

Ora l’articolo 7-bis del Dl 4/2019, introdotto con un emendamento approvato un mese fa (si veda il Quotidiano del Fisco del 28 febbraio )e in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, cambia le regole: in caso di apposizione infedele del visto di conformità la sanzione prevista è pari al 30% della maggior imposta non riscontrata e torna in carico al contribuente il versamento totale delle imposte emerse e degli interessi. Ma non è tutto, il 30% della maggior imposta dovuta a carico degli intermediari può essere ridotto fino al 5% se prima della contestazione da parte delle Entrate, viene fatto il ravvedimento operoso (articolo 13 del Dlgs 472/1997). Nessun inasprimento è invece previsto in caso di reiterazione.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti