retail

Sarah Jessica Parker apre il primo negozio di scarpe al posto dello storico Manolo Blahnik

Il marchio dell’attrice e fashion icon americana prende il posto della boutique newyorkese delle scarpe di lusso tanto amate da Carrie Bradshaw, il personaggio più famoso interpretato dalla Parker

default onloading pic

Il marchio dell’attrice e fashion icon americana prende il posto della boutique newyorkese delle scarpe di lusso tanto amate da Carrie Bradshaw, il personaggio più famoso interpretato dalla Parker


2' di lettura

Se qualche mese fa le fan di Manolo Blahnik sono rimaste deluse di fronte all’improvvisa chiusura del negozio che il designer di calzature di lusso aveva da quasi 40 anni sulla 54esima strada, a pochi passi dalla Fifth Avenue, da oggi potrebbero esserlo un po’ meno: a riaprire, al posto del tempio dello stiletto frequentato da Carrie Bradshaw and friends, sarà il primo negozio del marchio di calzature fondato nel 2014 da Sarah Jessica Parker.

L’annuncio è arrivato su Instagram, l’account @sjpcollection ha postato l’immagine di una porta aperta, un negozio in fase di ristrutturazione e un “percorso” segnato da decolleté colorate. «Una nuova casa che è sentimentale per così tante ragioni. Questo negozio è un sogno che diventa realtà per SJP Collection e non vediamo l’ora di dare il benvenuto ai nostri clienti», si legge nel post.

Il negozio aperto da aprile

Le porte del negozio saranno aperte dal mese di aprile; in vendita nella boutique ci saranno le calzature iper femminili, made in Italy, firmate da SJP che hanno più di un legame con le Manolo. E, insieme: fragranze, libri, accessori.

Il personaggio che ha reso famosa Sarah Jessica Parker a livello internazionale - e ne ha fatto, al contempo, un modello per gli appassionati di moda - ha un rapporto (fin troppo) stretto con le scarpe del designer. Merito anche del fatto che la scrittrice Candace Bushnell, alter ego di Carrie Bradshaw, indossò proprio un paio di Manolo Blahnik per andare a recensire un locale per la sua nuova rubrica, chiamata proprio Sex and the City.

La passione di Carrie Bradshaw per «le Manolo»

Da qui la mania di Carrie, giornalista e scrittrice protagonista della serie, per le calzature del designer spagnolo. In un episodio della saga delle quattro amiche newyorkesi (durata ben sei stagioni, dal 1998 al 2004), Carrie supplica un rapinatore di prendere quello che vuole (anche la preziosa baguette di Fendi), ma non le scarpe. E quando qualcuno le ruberà davvero le Manolo ( a una cena a casa di amici), inventerà un finto matrimonio con se stessa per farsele ri -regalare. La lista nozze, ça va sans dire, è al 31 W della 54esima: la boutique di Blahnik, la stessa in cui ora apre SJP Collection. E che dire della proposta di matrimonio di Mr Big a Carrie (questa volta nel film, uscito nel 2008): un paio di Manolo Blahnik, le famose decolleté in satin blue con fibbia quadrata Hangisi che poi il designer ha prodotto in serie limitata dieci anni dopo, con la frase «a decade of love» ricamata.

I 50 anni del marchio made in Vigevano

Manolo Blahnik, 77enne designer spagnolo che produce le proprie calzature a Vigevano, aveva aperto la boutique di Midtown 38 anni fa, una decina d’anni dopo aver lanciato il proprio marchio che nel 2020 compie mezzo secolo, e negli anni è diventato il simbolo dello stiletto femminile proprio grazie al “traino” di Sex and the City. Dopo la chiusura dello store di New York non è stato annunciata alcuna relocation per l’insegna.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti