industria

Saviola muove sulla Germania, cresce il leader globale della filiera del legno

Il colosso italiano dei pannelli truciolati acquista il 50% <br/>del competitor tedesco Rheinspan

di Ilaria Vesentini


default onloading pic

2' di lettura

Il gruppo Saviola, il primo produttore italiano di pannelli truciolari e il più importante player al mondo nel segmento dei pannelli ecologici 100% recycled wood (trasforma 1,5 milioni di tonnellate di legno post-consumo all'anno) ha ufficializzato oggi l'acquisizione del 50% del competitor tedesco Rheinspan, marchio dell’azienda familiare alla quarta generazione Nolte Holzwerkstoff di Germersheim, nella regione di Renania-Palatinato, 80 milioni di euro di fatturato 2019 e 212 dipendenti.

Ecomondo, Gruppo Saviola protagonista dell'economia circolare


Un’operazione strategica, finalizzata lo scorso 27 dicembre a Francoforte, che rafforza la leadership globale nella filiera del legno-arredo del colosso di Viadana (Mantova), attivo sul mercato dal 1963 e pioniere dell'economia circolare da 30 anni. Oggi una multinazionale familiare con quattro business unit (legno con Saviola, chimica con Sadepan, mobili con Composad e bioscienze con Saviolife), 13 stabilimenti tra Italia, Belgio e Argentina, oltre 600 milioni di euro di fatturato (100 milioni di Ebitda), 1.500 addetti e 6 milioni di mobili in kit prodotti ogni anno.
«È un accordo storico di cui sono veramente orgoglioso, perché è incentrato sulla capacità delle nostre aziende di tenere il passo con le esigenze del mercato. In questi mesi ho potuto instaurare uno stretto rapporto con la famiglia Nolte e sono molto contento che due aziende a conduzione familiare come la nostra abbiano trovato una sinergia così stretta. Questa operazione avrà ricadute molto positive anche sul mercato europeo perché permetterà di coniugare la creatività italiana con l’esperienza tedesca», commenta Alessandro Saviola, presidente del gruppo.

La crescita internazionale
L’operazione in terra tedesca apre un nuovo capitolo di sviluppo internazionale per l’azienda mantovana, che ha archiviato nel 2018 il piano di risanamento aziendale quinquennale ed è tornata a crescere sull'onda di una domanda di mercato esponenziale per i prodotti sostenibili. Saviola è infatti riconosciuto come il numero uno al mondo nel suo settore in tema di riciclo e tutela ambientale: il pannello ecologico truciolare introdotto sul mercato dal 1995 è il primo e unico a essere realizzato al 100% da legno post-consumo, certificato FSC® Recycled 100% (grezzo) e ha valori di emissione di formaldeide inferiori ai minimi ammessi ancor prima che l’Europa normasse il settore.
A sua volta lo stabilimento di Germersheim è stato oggetto lo scorso anno di un investimento nel riciclo del legno che porterà a risultati nel corso del 2020, all'insegna della sostenibilità. Nei prossimi mesi saranno introdotti ulteriori impianti per offrire prodotti di alta qualità e design di alta gamma. L’accordo è stato condiviso da entrambe le parti - già nelle fasi iniziali dell'interlocuzione avviata nella prima metà del 2019 - con la volontà comune di lavorare insieme come portatori di qualità da parte italiana e tedesca. «È per me un piacere accompagnare attivamente questa joint venture all’età di 79 anni e aver creato qualcosa per la quarta e quinta generazione della famiglia Nolte. La famiglia Saviola è il partner giusto con cui Rheinspan può raggiungere nuovi traguardi nel settore», commenta il presidente Georg Nolte.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...