Sport

SBK, Bautista vuole battere Rea: "Non sarà facile ma ci proverò"

a cura di Datasport

2' di lettura

Alvaro Bautista riparte dalla Superbike. Il pilota spagnolo, che quest'anno sarà in sella sulla Ducati, si candida come principale avversario di Jonathan Rea, dominatore incontrastato delle ultime 4 edizione del mondiale. L'ex pilota della MotoGP, apparso subito molto in palla nei test prestagionali, vuole prendersi le luci dei riflettori e vincere un campionato che ancora non è riuscito a vincere. Intervenuto ai microfoni del quotidiano GP One, lo spagnolo ha parlato delle differenze tra la Superbike e la MotoGP, del suo futuro e non ha chiuso di fatto le porte per un suo possibile ritorno nel motomondiale.Ecco le dichiarazioni del 35enne pilota spagnolo: "Sono molto contento di essere in Ducati. Le potenzialità sono buone e mi sono subito sentito a mio agio fin dai test ma si sa il campionato è un'altra cosa. Dall'Igna voleva che andassi in Aprilia tempo fa ma ho fatto il salto in Superbike e non mi pento della scelta, voglio essere veloce fin da subito. principali differenze tra MotoGP e Superbike? Sicuramente quì c'è meno gente ma si respira un clima diversi, sembra quasi una grande famiglia a differenza della MotoGP che è tutta business. Quest'anno voglio fare bene ma non ho obiettivi, voglio solo imparare il più possibile e, se ne avrò l'occasione, battagliare con Rea, il pilota più forte di semrpe della categoria ma, a differenza di Marquez, non cerca sempre il limite ma ha tutto semrpe sotto controllo. Un ritorno in MotoGP? Vediamo ma ora voglio fare bene quì."Appuntamento dunque a questo weekend quando inizierà il mondiale 2019 di Superbike; Alvaro Bautista è carico e lancia il guanto di sfida a Rea, sarà ancora lui il dominatore?

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti